Marchese, piena fiducia alla Comunità Alidoro

Il sindaco Marchese si schiera a favore della struttura di San Salvo in attesa delle risposte dalla magistratura!

SAN SALVO (CH) – Marchese ha detto di nuovo sì! L’amministrazione comunale ha rinnovato infatti,  la fiducia agli operatori della struttura di assistenza e rieducazione dei minori “Alidoro”, nonostante l’onda scandalistica che ha travolto il centro vastese.

Il centro in questione è stato gestito prima dal Comune di San Salvo e poi dalla Cooperativa “Ambra” dimostrando in più occasioni la propria competenza e serietà nello svolgere un’attività estremamente delicata quale è la rieducazione di minori provenienti da situazioni di disagio sociale ed allontanate dalle famiglie di provenienza dal Tribunale dei Minori.

Nella scorsa settimana si sono riaccesi i riflettori su di essa perchè si è tenuto presso il Gup del Tribunale di Vasto l’udienza preliminare a carico di P.D, 36 anni di Termoli, ex educatore coordinatore della casa famiglia Alidoro di San Salvo. L’uomo è accusato di aver avuto rapporti sessuali con una minorenne, ospite della struttura dopo l’affidamento da parte del Tribunale dei Minorenni. La ragazza, ora maggiorenne si è costituita parte civile con l’avvocato Nicola Artese del foro di Vasto. Respinta l’istanza di incidente probatorio avanzata dalla difesa, in accoglimento della richiesta del Procuratore della Repubblica, Francesco Prete, P.D. è stato rinviato ha giudizio il prossimo 6 dicembre.

I fatti si riferiscono al periodo dall’agosto al dicembre 2008 quando, abusando della propria qualità di educatore, P.D. scambiò con l’adolescente effusioni amorose e rapporti sessuali completi.

L’onta repentina che ha investito la Casa Famiglia Alidoro è stata considerata poco corretta da parte del primo cittadino Gabriele Marchese che dichiarato:

Ridurre l’attività amministrativa e quella degli operatori della comunità “Alidoro” a titoli scandalistici come quelli pubblicati in questi giorni, da alcuni quotidiani sulle pagine locali, offende gratuitamente l’operato dei tanti operatori dei servizi sociali che prestano assistenza alle fasce sociali più deboli e garantiscono servizi efficienti che fanno di San Salvo un esempio per molti altri Comuni.

L’amministrazione comunale, da sempre rispettosa delle regole, resta in attesa dei risultati del lavoro che la magistratura sta svolgendo riponendo in essa la massima fiducia e all’opposizione, che su questa vicenda ha innescato speculazioni di natura politica, ricorda che le accuse devono essere ancora provate.

ha concluso Marchese ribadendo che né alla città, né alla politica fa onore speculare su questa vicenda per tornaconto elettorale.