Maratona Unicef dei Babbo Natale: una giornata di festa e di solidarietà

Gli assessori Fiorilli e Cazzaniga e la  Presidente Monti hanno riferito su Maratona Unicef dei Babbo Natale PESCARA – Si è svolta ieri la manifestazione promossa dal Comune e dall’Unicef ‘Babbo Natale corre…e cammina con l’Unicef’ per la raccolta di pacchi alimentari destinati alla Caritas di Pescara e di fondi per i bambini del Corno d’Africa.Dopo la cerimonia dell’Alzabandiera e il saluto di Roberta Scarola, ossia Carlotta della serie televisiva ‘I Cesaroni’, e Giorgio Ronchini, modello e protagonista del Grande Fratello

2010, sfilando tra due ali della Fanfara dei Bersaglieri ‘La Dannunziana’ che ha accompagnato la manifestazione, centinaia di bambini presenti hanno colorato la città sfilando lungo le auto d’epoca messe in nostra su corso Umberto, e anticipando la maratona degli adulti che ha occupato il centro cittadino chiuso alle auto sino a mezzogiorno. Pescara ha vissuto una straordinaria giornata di festa in assoluta sintonia con il clima del Natale all’insegna della solidarietà.

Gli assessori alla Mobilità del Comune di Pescara Berardino Fiorilli e al Turismo Barbara Cazzaniga  con l’assessore allo Sport Nicola Ricotta, e il Presidente regionale dell’Unicef Abruzzo, Anna Maria Monti, hanno salutato la Maratona dei Babbo Natale dell’Unicef in piazza Salotto.

Ha ricordato Fiorilli:

già dalle 9 del mattino piazza Salotto è stata invasa da 450 Babbo Natale, grandi, piccoli, uomini e donne che, indossato il classico costume rosso, hanno partecipato a un evento sportivo e di solidarietà nei confronti di altri bambini meno fortunati, nel mondo e nella stessa Pescara. Abbiamo lavorato per giorni con i nostri uffici per riuscire a intersecare la manifestazione con la nuova viabilità e i nuovi sensi unici, e ce l’abbiamo fatta. Per Pescara è un onore ospitare ogni anno tale evento natalizio donato al territorio dall’Unicef”.

Ha ricordato la Presidente Monti:

la Maratona dell’Unicef è nata nel Natale 2009 a L’Aquila, su iniziativa dell’Unicef e della Polizia di Stato di Piacenza. In quell’occasione abbiamo avuto la partecipazione di mille bambini che, indossando il tipico costume rosso di Babbo Natale, per la prima volta dopo il terremoto, riportarono le voci e i suoni nel centro storico dell’Aquila devastata, sfilando dalla zona del grande albergo sino alla piazza centrale del mercato, rompendo il silenzio assordante che per otto mesi aveva ricoperto il capoluogo di regione. La seconda edizione, lo scorso anno, si è svolta a Pescara e quest’anno di nuovo siamo tornati nel capoluogo adriatico, sempre con l’obiettivo di porre il bambino al centro del nostro mondo. Sino a qualche anno fa la raccolta fondi legata alle azioni dell’Unicef era rivolta soprattutto ai piccoli del Terzo Mondo, oggi viviamo però tempi diversi, in cui la crisi comincia a farsi sentire e vedere anche tra le nostre famiglie e tra i nostri bambini. Per tale ragione abbiamo voluto coinvolgere la Caritas pescarese e abbiamo chiesto a tutti i partecipanti di portare pacchi di pasta, riso, zucchero, ossia piccole derrate alimentari che la Caritas provvederà poi a portare nelle mense dei poveri di Porta Nuova e di centrale.

Hanno detto gli assessori Cazzaniga e Ricotta:

Pescara si prepara a vivere un Natale straordinario, in cui cercheremo di dare priorità e massima rilevanza proprio agli eventi legati alla solidarietà, per consentire a tutti, a ogni nostro fratello, di vivere, per quanto possibile, giorni di festa e di serenità lavorando e impegnandoci per garantire un futuro migliore ai nostri bambini.

Poi sul palco sono saliti Roberta Scarola, ossia Carlotta della serie televisiva ‘I Cesaroni’, e Giorgio Ronchini, modello e protagonista del Grande Fratello 2010 che ieri sono stati a L’Aquila per il gemellaggio organizzato con gli studenti del posto e quelli giunti da Piacenza, i bambini della quarta elementare della scuola ‘Vittorino da Feltre’, con la Dirigente scolastica, le insegnanti e le Autorità cittadine. All’attrice Roberta Scarola il Presidente Monti ha donato la classica ‘Pigotta’ dell’Unicef, e i due ragazzi si sono fermati nello stand dell’Associazione per autografare le Pigotte poste in vendita per la raccolta fondi, mentre l’Associazione Bersaglieri ha donato alla stessa Anna Maria Monti la tessera di Socio Onorario del Gruppo Bersaglieri Abruzzo a riconoscimento dell’impegno profuso nella solidarietà e nella tutela dei minori. Subito dopo i Bersaglieri, con la Polizia municipale in alta uniforme e l’Inno di Mameli eseguito dalla Fanfara, hanno effettuato la cerimonia dell’Alzabandiera per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia, alla presenza del dottor Torlontano, in rappresentanza del Prefetto D’Antuono.

I fondi raccolti ieri, come i 5 euro versati dai 450 partecipanti alla gara per l’assegnazione della pettorina e del costume di Babbo Natale, saranno devoluti ai bambini del Corno d’Africa, dove con appena 27 euro si possono fornire mille pasticche contro il colera che sta flagellando il paese. E grande successo è stato riscosso anche dalla mostra di auto d’epoca e delle 500 storiche del Club 500 allineate lungo corso Umberto con centinaia di visitatori che, approfittando anche del parcheggio gratuito sulle aree di risulta, letteralmente preso d’assalto, hanno ‘invaso’ Pescara.

[Foto delle auto d’epoca di Michele Raho per gentile concessione]