Loreto Aprutino presenta la 3° edizione del Lauretum vinum et oleum

vinumetoleum2009_1Il 5 -6-7 dicembre percorso culturale degustando i prodotti tipici abruzzesi

LORETO APRUTINO – L’assessore alla Cultura, Sandro Di Minco, e il Presidente della Fondazione dei musei civici, Fabio Giovanetti hanno presentato martedì scorso il programma della terza edizione del  Lauretum vinum et  oleum che si svolgerà tra le vie dell’incantevole paese pescarese  nei giorni 5,6 e 7 dicembre dalle ore 18 in poi.

La quota di ingresso all’ evento di 10 euro include: calice da degustazione; 10 degustazioni olio; 10 degustazioni vino e relativi abbinamenti ai piatti della tradizione; ingresso ai musei, mini corsi su formaggi e vini dolci. E’ prevista anche una navetta che condurrà i visitatori dalla parte alta a quella più bassa del paese.

Il percorso di degustazioni che verrà allestito offrirà un  connubio tra arte ed enogastronomia; i visitatori, infatti, dopo una breve accoglienza in cui sarà consegnato il calice per la degustazione del vino e l’elenco degli espositori, potranno transitare nelle strade per ammirare il patrimonio storico-artistico di Loreto Aprutino ed approfondire le tecniche di degustazione aiutati da sommeliers professionisti ed esperti assaggiatori di olio presenti nelle varie tappe.

In particolare tra le delizie culinarie del territorio abruzzese sarà possibile assaporare nelle Stazioni del Gusto: i formaggi presentati da Mariagrazia Bergia e NicolaBonifacio, esperti ARSSA; i vini dolci presentati dalla sommelier Tatiana Spinelli delle migliori cantine locali  : Tenuta De Melis, cantine Galasso, Marchesi de’ Cordano, Azienda agricola Masciarelli, Cantine Talamonti, Torre dei Beati, Torre Raona, azienda agricola Valentini ed azienda agricola Ciccio Zaccagnini; nel  Castelletto Amorottio l’ottimo Trebbiano d’Abruzzo in abbinamento ad una zuppa di farro e un energico Montepulciano d’Abruzzo associato ad un piatto di trippa aprutina.

Altro protagonista della kermesse, insieme al vino,  è  l’olio extra vergine di oliva i cui produttori ne descriveranno gli aspetti e le varie tipologie: fruttato, monovarietale, biologi-co, etc. e anche per l’olio, come per il vino, ogni piatto proposto sarà abbinato all’olio giusto per esaltarne meglio il sapore.

La manifestazione sarà impreziosita dai maestri ceramisti presentando la Ceramica di Castelli, 569 capolavori del Museo delle Ceramiche ‘Acerbo’ presentati nel Castello Chiola  insieme agli amaretti di Loreto Aprutino.

Loreto Aprutino, quindi, mostrerà un suggestivo connubio gastronomia locale e ceramica che un’arte tramandata da secoli di cui ne parla orgogliosamente il Presidente della Fondazione dei musei civici, Fabio Giovanetti:

E’ un percorso molto suggestivo che riproponiamo per la terza volta. Si parte dall’anello superiore del centro storico con il punto formaggi dell’Arssa. Si ripete questo gemellaggio della ceramica: lo scorso anno abbiamo invitato dei ceramisti di Castelli. Quest’anno il sindaco ci ha proposto di utilizzare le ceramiche di Castelli per presentare i piatti in abbinamento ai vini.

In ultimo lunedì 7 dicembre ore 16,00 nella Sala Cascella del  Castello Chiola ci sarà un corso riservato ai cuochi : Impariamo a conoscere l’olio extravergine di oliva L’ARSSA, illustrato dall’assessore Sandro Di Minco:

In questa manifestazione si trova un contatto con la storia di un territorio ed un’esperienza di qualità. Si terrà lunedì sette dicembre un corso riservato ai cuochi “Impariamo a conoscere l’olio extravergine di oliva”. Destinati ai cuochi perché è importante per un cuoco imparare ad assaporare l’olio, a distinguerne  le caratteriste, ma anche a saperlo conservare e portare a tavola.