Lavori, chiusura al traffico: via Canova da ieri, via Ferrari dal 15 marzo

Sono iniziati ieri  mattina i lavori di riqualificazione di via Canova con conseguente deviazione delle auto; in allestimento il cantiere in via Ferrari.

PESCARA – Ieri mattina l’impresa Edil.Bar ha iniziato i lavori di riqualificazione di via Canova a Pescara; è stato pertanto chiuso al traffico l’asse stradale, nel tratto compreso tra via Tiziano e via Raffaello Sanzio, per avviare il rifacimento della rete fognaria. Sono invece partite le operazioni di allestimento del cantiere di via Ferrari-via del Circuito, con il posizionamento dei cartelli stradali indicanti la deviazione delle auto e l’arrivo delle prime transenne. In questo caso  gli scavi, necessari per il posizionamento della nuova condotta di trasporto dell’acqua potabile sino alla stazione ferroviaria, inizieranno lunedì prossimo, 15 marzo, concedendo ancora una settimana di tempo agli automobilisti per abituarsi alle modifiche.

L’assessore ai Lavori pubblici Alfredo D’Ercole, che ieri mattina, ha ispezionato i due cantieri, ha ricordato:

Tutto come da copione in via Canova  che rientra nell’appalto da 591mila euro per la riqualificazione di 27 strade cittadine. Lungo la strada abbiamo previsto il rifacimento della rete fognaria, con il raccordo alla rete già esistente, la realizzazione della nuova pavimentazione stradale, dei marciapiedi e, infine, della segnaletica orizzontale e verticale, per un investimento complessivo pari a 95mila 550 euro e 40 giorni di lavori, che procederanno a piccoli tratti per limitare al minimo i disagi per gli utenti, soprattutto i residenti. Alle 8 l’impresa stamane aveva già chiuso la strada alle auto, concedendo ai più ritardatari la possibilità di spostare il proprio veicolo in sosta, e quindi hanno iniziato gli scavi nel primo tratto, tra via Tiziano e via Raffaello, chiuso al traffico, dove il cantiere resterà per circa quindici giorni prima di procedere.

In via Ferrari l’impresa Cofely Italia Spa, che per conto di Ferrovie ed Aca effettuerà la realizzazione della nuova condotta necessaria per il trasporto dell’acqua potabile sino alla stazione ferroviaria, ha iniziato invece le operazioni propedeutiche all’allestimento del cantiere che comporterà una serie di variazioni sul traffico.

Ha detto ancora l’assessore:

l’impresa  approfitterà della settimana corrente per posizionare le transenne all’incrocio tra via Ferrari e via del Circuito e la relativa segnaletica, mentre l’amministrazione comunale prorogherà di altri sette giorni l’ordinanza già emessa per la deviazione della viabilità; nel frattempo arriverà un’apparecchiatura necessaria per l’installazione della condotta, dunque i lavori inizieranno intorno a lunedì prossimo, 15 marzo.

Con l’avvio delle opere la mobilità subirà tre deviazioni: i veicoli provenienti da via del Circuito dovranno svoltare obbligatoriamente a destra, in via Gran Sasso, per raggiungere la rotonda Rampigna o proseguire sul lungofiume. Le auto che marceranno in direzione sud-nord (provenienti dalla rotonda Rampigna) in via De Gasperi per raggiungere via del Circuito dovranno allungare di alcuni metri il proprio percorso: verrà infatti interdetta la svolta a sinistra nel primo sottopasso ferroviario, e dovranno proseguire il cammino entrando sulle aree di risulta, attraversando il parcheggio posto sul lato del mercatino degli ambulanti e uscire nel primo sottopasso ferroviario.

Infine, coloro che percorreranno via Ferrari in direzione nord-sud, potranno continuare ad accedere direttamente in via del Circuito, ma per raggiungere il Rampigna dovranno svoltare dieci metri prima nel sottopasso ferroviario (dove verrà istituito il senso unico di marcia monti-mare e verrà chiuso il senso mare-monti), uscire in via de Gasperi e proseguire verso sud. Tale modifica viaria resterà in vigore per circa 7 giorni dall’apertura del cantiere che poi proseguirà verso nord.