L’Aquila-Isola Liri 0-0: opaca prova degli abruzzesi

L’AQUILA – Prosegue il periodo no dei ragazzi di Ianni (ancora fermo per squalifica al suo posto il secondo Curci) che si fanno fermare sullo 0-0 dall’Isola Liri. Una gara dove non si è vista la bella squadra di inizio stagione e che stava recitando un ruolo da protagonista della stagione. Sarà di grande importanza il prossimo turno infrasettimanale di mercoledì contro il Chieti per valutare lo stato generale ed in particolare lo spirito che sarà utilizzato per affrontare il delicato derby.

IL MATCH – Confermato 4-3-3 per i padroni di casa con Capparella e Calvarese tenuti inizialmente in panchina per tenerli più freschi per la sfida di mercoledì. Al loro posto Catinali e Leone. In avanti Improta, Giglio e Cavaliere. Più coperti gli ospiti con una sola punta Caira e robusto centrocampo con ben cinque elementi.

Primo tempo con i ciociari abili in fase di chiusura e più pericolosi nelle rare occasioni gol registrate. Al 15′ Cavalieri, ben servito da Agnello, non trova Giglio in area e la difesa rossoblù allontana. Quindi è Raffaello da lontano al 38′  prova a centrare il bersaglio ma la mira è da dimenticare. Solo nel finale di tempo si vede L’Aquila prima con Ruggiero al 41′ che di testa non inquadra la porta quindi a 45′ con Giglio ma la conclusione non impensierisce il portiere ospite.

Avvio di ripresa al 5′ con gli ospiti che hanno un buon pallone in area per Caira che conclude in acrobazia debolmente su Testa che non ha problemi. Risposta della squadra abruzzese affidata ad Improta che al 17′ riceve una palla in profondità di Catinali e di destra colpisce con un diagonale che termina di poco fuori. Al 28′ limpida occasione gol per i laziali con Raffaello che su punizione impegna severamente Testa che salva i suoi.

Nel finale Catinali lascia i suoi compagni in 10 per un fallo che gli costa il secondo cartellino giallo. Ma l’offensiva aquilana si limita ad una punizione di Carcione che sorvola di poco la traversa e ad una conclusione di Cunzi che termina a lato. Troppo poco per conquistare tre punti che mancano ormai da circa un mese.

TABELLINO:

L’AQUILA – ISOLA LIRI 0-0

L’AQUILA (4-3-3): Testa, Simoncini, Leone (18’ st Calvarese), Agnello, Garaffoni, Ruggiero, Improta, Carcione, Giglio (37’ st Capparella), Catinali, Cavaliere (18’ st Cunzi). All: Curci. A disp: Modesti, Campinoti, Prete, Battistelli. Allenatore Curci.

ISOLA LIRI (4-5-1): Mariosi, Paloni (16’ st La Rocca), Martinelli, Lucchese, Romeo, Falco, Bussi (45’ st Bianchini), Costanzo, Redzic (25’ pt Conte), Raffaello, Caira. All: Grossi. A disp: Coletti, Ferrara, Soudant, Maiorano. Allenatore Grossi.

Arbitro: Formato di Benevento

Ammoniti: Leone, Costanzo, Mariosi, Martinelli, Catinali, Bussi, Raffaello

Espulso: al 31’ st Catinali per doppia ammonizione

Angoli: 4-4

Recupero: 2 minuti nel primo tempo, 5 minuti nella ripresa.