L’Aquila, Cantieri dell’Immaginario 2012: arrivano fondi ministeriali

500mila euro erogati dal Ministero. Soddisfazione dell’assessore alla Cultura, Stefania Pezzopane

L’AQUILA – L’assessore alla Cultura del Comune di L’Aquila,Stefania Pezzopane ha ufficializzato con un comunicato di ieri che sono arrivati i fondi dei Cantieri dell’Immaginario edizione 2012,circa 500mila euro, che sono stati prontamente acquisiti al Bilancio 2012. Tra le righe si colgono   la soddisfazione  per tale risultato e la gratitudine per il Ministero, ma anche le critiche all’operato della Regione Abruzzo che non avrebbe a cuore le iniziative culturali della città.

Si legge nella nota:

Sono veramente soddisfatta e ringrazio il Ministero per la tempestività dell’erogazione a favore del Comune dell’Aquila, promotore del progetto. Si tratta di complessivi 493mila e 830 euro che, secondo quanto concordato con le istituzioni culturali coinvolte, andranno così redistribuiti : al Teatro stabile d’Abruzzo 96 mila euro, all’Atam (Associazione teatrale abruzzese molisana) 35 mila euro, all’Uovo 90 mila euro, al Teatrozeta 23 mila euro, all’Isa (Istituzione sinfonica abruzzese) 88 mila euro, alla Società dei Concerti “B. Barattelli” 70 mila euro, ai solisti aquilani 58 mila 830 euro e al gruppo E-motion 33 mila euro.Sono fondi tutti ministeriali, utilizzati dalle istituzioni del Fus (Fondo unico per lo spettacolo) che ora rendiconteranno al Comune tutti gli interventi realizzati.Un altro tassello dunque a sostegno della candidatura dell’Aquila a Capitale della Cultura Europea 2019. Un segno ulteriore dell’Aquila rigenerata che riparte dalla cultura.La prossima settimana riunirò di nuovo le istituzioni coinvolte per organizzare la nuova edizione per la prossima estate che voglio sia ancora più coinvolgente, per animare piazze e luoghi della città con le note delle nostre istituzioni musicali, le parole dei nostri protagonisti teatrali e i passi di danza delle nostre realtà più significative. È stata veramente un’occasione preziosa che vogliamo replicare.

Il Comune dell’Aquila è stato in grado, grazie al lavoro fatto con le istituzioni culturali del Fondo unico dello spettacolo, di aumentare gli investimenti in attività culturali di 500 mila euro, proprio grazie alla capacità progettuale e al rapporto proficuo col Ministero, sia nella persona del Ministro Ornaghi che del direttore generale Salvo Nastasi. A fronte di questo assistiamo ad un vergognoso balletto della Regione che, solo a seguito della mia denuncia di chiusura del Centro Sperimentale di Cinematografia, si sveglia dal torpore e l’assessore De Fanis informa che i fondi verranno dati entro i prossimi 60 giorni. Mica penserà di cavarsela così? Lo chiamiamo ad essere presente assieme a Chiodi, a Giuliante, a Ricciuti e a De Matteis, nella doppia veste di vice presidente e di consigliere comunale, al Consiglio comunale straordinario aperto alle istituzioni culturali nelle prossime settimane. È infatti inamissibile l’atteggiamento di una Regione che prova a spartirsi tra correnti si divide posti e poltrone (vedi vicenda Tsa) nelle stanze della politica e poi negli stessi luoghi dove vuole piazzare i propri uomini toglie le risorse.

Per fortuna ci sono il Comune e il Ministero che hanno a cuore il destino della città e delle sue istituzioni culturali e che, con la seconda edizione dei Cantieri dell’Immaginario darà nuovamente a questi inquietanti personaggi una lezione di cultura e di cività. Paradossale il comportamento dei consiglieri comunali di opposizione che, in sede di discussione di bilancio, hanno cercato addirittura di presentare emendamenti regolarmente bocciati dalla maggioranza per togliere fondi alla cultura.