L’Aquila-Borgo a Buggiano 0-0: nuova occasione fallita dai rossoblù

L’AQUILA – Nuova chance fallita dai ragazzi di Ianni che non vanno oltre lo 0-0 in casa contro il Borgo a Buggiano. Nonostante la classifica molto positiva (terzo posto in solitaria) la squadra ha raccolto solo tre punti nelle ultime 4 giornate confermando grandi difficoltà nell’imporsi tra le mura amiche (successo che manca dal 20 gennaio scorso, 1-0 contro l’Aprilia). Anche oggi al Fattori i ragazzi di Ianni accusano una certa mancanza di giusta cattiveria agonistica e troppi errori in fase di impostazione del gioco.

Il pubblico in primis non perdona l’atteggiamento della squadra rispondendo con fischi a fine partita ed un eloquente striscione esposto in curva sud che recita: “Fuori orgoglio e motivazioni, ancora intatte le nostre ambizioni…Chi non C1 crede, fuori dai cog**oni.”. Ianni si affida al 4-3-3 con Rapisarda, Pomante, Mucciante e Ligorio sulla linea difensiva; Carcione, Iannini e Menicozzo sulla linea mediana con Ciotola, Ripa ed Improta in avanti. La risposta degli ospiti con il 4-3-1-2 composto da Di Giusto, Cecchi, Garaffoni e Pastore in difesa; Candiano, Nolè e Forte a centrocampo con Santini alle spalle del tandem offensivo composto da Goncalves e Fioretti.

IL MATCH – Prima occasione della partita per gli ospiti che con Fioretti calcia sul primo palo in area ma Leuci blocca in due tempi. Al 14′, sugli sviluppi di un corner dalla sinistra la palla arriva sui piedi di Mucciante che calcia in porta ma il pallone trova sulla traiettoria il braccio di Cecchi: l’arbitro sorvola sull’episodio tra le proteste dei rossoblù. Al 38′ nuovo episodio dubbio in area ospite: Ripa dopo uno scambio con Improta va a contatto con Melidori ma l’arbitro vede la simulazione dell’attaccante che viene ammonito. Allo scadere di tempo punizione tesa dalla sinistra per Iannini che sul secondo palo arriva un attimo in ritardo per colpire la palla di testa verso la porta.

Nel secondo tempo Angello per Menicozzo ed al 6′ dopo una respinta di pugni di Tonti su traversone dalla destra Iannini conclude alto da buona posizione. Al 10′ Improta pesca in area Ciotola che in area si allarga sulla sinistra e calcia in diagonale con pallone che si spegne un paio di metri alla destra del portiere ospite. Al 14′ punizione di Carcione dal limite dell’area che termia a lato dopo che Improta (uno dei migliori) era stato steso da Cecchi con l’attaccante rossoblù lanciato verso la rete. Al 28′ ci prova al volo il neo entrato D’Amico (al posto di Ciotola) in area tra una selva di gambe con la difesa del Borgo che riesce ad allontanare la minaccia. La gara che non ha più nulla da regalare.

TABELLINO:

L’AQUILA – BORGO A BUGGIANO 0 – 0

L’AQUILA (4-3-3): Leuci; Rapisarda, Pomante, Mucciante, Ligorio; Carcione (dal 33’ s.t. Colussi), Iannini, Menicozzo (dal 1’ s.t. Agnello); Ciotola (dal 28’ s.t. D’Amico), Ripa, Improta. (Testa, Gizzi, Ingrosso, Albanese) All. Ianni.

BORGO A BUGGIANO (4-3-1-2): Tonti; Di Giusto (dal 44’ s.t. Manganelli), Cecchi, Garaffoni, Pastore; Candiano, Nolè, Forte; Santini; Goncalves (dal 35’ s.t. Settepassi), Fioretti (24’ del s.t. Delporto). (Gaffino, Annoni, Lazzoni, Butini) All. Masi.

Arbitro: Melidoni (sezione di Frattamaggiore)

Assistenti: Trasparti (sezione di Teramo) e Stasi (sezione di Barletta)

Ammoniti: 38’pt Ripa, 15’st Cecchi, 31’st Pastore, 37’st Mucciante

Angoli: 6-4

Recupero: 3 minuti nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa.