Lanciano-Giulianova 2-0: giallorossi nel segno della “continuità” nei derby

LANCIANO (CH) – Il Giulianova nel segno della continuità nei derby abruzzesi. Se all’andata i 3 confronti erano terminati tutti in parità, quelli del ritorno, purtroppo per i colori giallorossi, stanno proseguendo nel segno della sconfitta. Così, dopo l’immeritata caduta di Pescara, è arrivata quella di Lanciano, dove gli uomini di Bitetto hanno disputato una gara decisamente sottotono.

Gli uomini di Pagliari hanno così riscattato la sconfitta casalinga di 2 settimane fa con il Cosenza, mentre il Giulianova non è riuscito a dare continuità alla bella prestazione contro il Portogruaro. L’unica nota positiva è il pareggio tra Foggia e Marcianise che permette ai giallorossi di rimanere in quint’ultima posizione, la stessa occupata 2 settimane fa.

Nulla è perduto quindi, ma servirà vincere in casa e limitare i danni in trasferta in quelle che si prospettano 10 finali da qui alla fine della stagione. Bitetto ha schierato il 3-5-2  con Lieti al posto dell’indisponibile Sosi.  Il primo tempo, chiuso sullo 0-0 ha visto le due squadre costruire un paio di occasioni pericolose a testa: al 15′ testa di Vastola e intervento con i piedi di Gasparri; al 24′ Campagnacci sfugge alla guardia di Antonioli e prova a sorprendere Chiodini, palla di poco alta sulla traversa.  Tra il 34′ ed il 35′ Giulianova e Lanciano vanno vicini alla segnatura: Migliore scaglia dai 25 metri un bolide rintuzzato in angolo da Chiodini; su ribaltamento di fronte cross di Sansone per Turchi il cui tiro termina a lato di poco.

Sul finire di primo tempo occasione ghiottissima per i frentani con la difesa giuliese scoperta, situazione di 4 contro 1, ma Gasparri è bravissimo ad anticipare l’accorrente Vastola su filtrante di Turchi. La ripresa, meno vivace della prima frazione, mostra un Giulianova in calo con il Lanciano più voglioso di far sua la contesa.  A rompere l’equilibrio ci pensa la spaccata vincente di Colussi su angolo basso di Mammarella (66′).

Il Giulianova non reagisce e il Lanciano prima va vicino al raddoppio con il palo di Colussi (74′), poi legittima il risultato con il rigore di Sansone (76′), concesso per fallo di Lieti sull’autore del primo gol. Sul 2-0 a pochi minuti dal termine c’è ben poco da dire e così gli uomini di Bitetto sono costretti ad alzare bandiera bianca, in attesa del pronto riscatto contro il lanciato Taranto.

TABELLINO:

Lanciano: Chiodini, Vastola, Mammarella, Antonioli, Oshadogan, Di Cecco, Turchi (al 25’ st Amenta), Sacilotto, Sinigallia (dal 15’ st Colussi), Masini e Sansone (dal 40’ st Aquilanti). Allenatore, Dino Pagliari. In panchina: Aridità, Coppini, Moi, Improta.

Giulianova: Gasparri, Lieti, Migliore, Vinetot, Garaffoni, Donato, Censori, Carratta (dal 16′ st Carbonaro), Melchiorri, Croce (dal 33’ st Pucello) e Campagnacci (al 22’ st Maritato). Allenatore, Leonardo Bitetto. In panchina: Bruno, Faragalli, Dezi e Schneider.

Arbitro: Liotta Michele di Lucca. Tronci Duccio di Firenze e Stefanelli Maurizio di Empoli, rispettivamente 1° e 2° Assistente di gara

Recuperi: 1’ nel primo tempo e 4 nel secondo tempo.

Reti: 66′ Colussi, 76′ Sansonr

Ammoniti: Sacillotto, Di Cecco, Colussi del Lanciano

Espulsi:nessuno