La giornalista RAI soggetta a minacce di morte

Solidarietà dall’ordine dei giornalisti per la collega

PESCARA – E’ stata recapitata nella giornata di giovedì alla stimata giornalista Rai Daniela Senepa, una cartolina anonima contenenti minacce di morte rivolte alla sua persona. L’epistola è ora nella mani della Squadra Mobile di Pescara che avviato celermente le indagini per identificare il mandante. Le ragioni di tale gesto deplorevole sono ancora ignote: potrebbe trattarsi sia dell’azione da parte di un mitomane che l’intimidazione per attività svolte dalla giornalista da tempo impegnata nel seguire le vicende di cronaca nera e giudiziaria dell’Abruzzo. Si tratta comunque, di un atto grave e sconosciuto alla nostra realtà che hanno l’unico fine di ostacolare il lavoro scrupoloso e costante di una cronista del calibro della collega.

Il caporedattore della sede regionale Rai Domenico Logozzo e tutta la redazione hanno espresso il loro disappunto affermando:

la più profonda indignazione per l’assurda intimidazione.

Anche l’ordine dei giornalisti abruzzesi sono solidali alla collega nel dimostrarle l’affetto e la stima,come viene riportato in una nota del comunicato:

La nostra collega, siamo certi, continuerà a svolgere con l’assiduità e l’impegno professionale che hanno contraddistinto il suo lavoro di questi anni, tutte le vicende cui la propria attività di cronista attenta, preparata e scrupolosa l’hanno messa e la metteranno di fronte.

Spetta ora al capo della Squadra Mobile, Nicola Zupo, insieme ai magistrati della procura di Pescara individuare il responsabile e soprattutto capire i motivi che l’ hanno spinto a tale gesto.

Anche la redazione dell’ Opinionista.it si unisce alla solidarietà espressa da molti colleghi verso la giornalista Daniela Senepa.