“La Dodicesima Notte”: il capolavoro di Shakespeare a Pescara

Dopo il grande successo dei primi spettacoli (Funambolika 2009 e la 37ª edizione del Pescara Jazz, appena conclusa), il prossimo appuntamento è con un progetto artistico di grande spessore:
La dodicesima notte, capolavoro di William Shakespeare, nell’interpretazione di artisti amatissimi dal pubblico italiano: Luca De Filippo, Edoardo Siravo e Maria Laura Baccarini.

La regia è curata da Armando Pugliese. Le musiche sono di Ludovico Einaudi.

Lo spettacolo, inserito all’ultimo momento nel cartellone estivo, è a favore del CENTRO DI TIPIZZAZIONE TISSUTALE REGIONALE – L’AQUILA ed è realizzato con il sostegno di Ente Manifestazioni Pescaresi – Adricesta Onlus – Agenzia delle Entrate dell’Abruzzo – Provincia di Pescara – Comune di Pescara – Ordine dei Medici Area Metropolitana di Pescara e Chieti.

Lo spettacolo si terrà lunedì 20 luglio alle ore 21,15 presso il Teatro D’Annunzio di Pescara. Il prezzo del biglietto è di 20 € per il settore numerato e di 15 € per le gradinate.

Luca De Filippo
----- l'attore e regista di teatro Luca De Filippo -----

Personaggi e interpreti:
Malvolio Luca De Filippo
Sir Toby Edoardo Siravo
Sir Andrew Giovanni Carta
Feste Maria Laura Baccarini
Olivia Carla Cassola
Viola Silvia Siravo
Maria Jessica Ugatti
Il Capitano Marco Trebbian
Fabian Marco Zingaro
Duca Orsino Alessandro Cremona
Sebastian Maurizio Tomaciello

Note di regia:
In un luogo arcaico come l’Illiria, corrispondente all’attuale Albania, naufragano due gemelli, un ragazzo ed una giovane: ciascuno convinto della morte dell’altro danno l’avvio alla vicenda che per il poeta è lo spunto per un’indagine sui temi dell’essere e dell’apparire, in una speculazione che si focalizza man mano sulle dinamiche di illusioni e disillusioni di cui la vita, intesa come teatro della realtà, è disseminata.

Il rondò sull’amore che si sviluppa attorno all’identità di genere, diversamente dalle riflessioni sul tema che ci giungono dalle altre opere dell’autore, ci conduce ad una progressiva, scarnificata ricerca della definizione ultima esostanziale dell’eterno sentimento.

Che cos’è l’amore, che cos’è l’innamoramento, che cos’è essere innamorati dell’amore e che cosa ci porta ad amare?

Se si parte dall’ipotesi che l’amore non sia che il fiore di una pianta ben più robusta, quale la ricerca di una reciproca ‘funzionalità’, ecco che in La Dodicesima Notte molti conti tornano: non c’è personaggio che si sottragga a questo teorema.

Perché l’amore appare come un sentimento scaturito ora da un narcisistico esercizio di stile, ora dall’irrompere tumultuoso dell’impossibilità e del rifiuto, ora dallo spaesamento dell’identità, ma sempre si rivela, nella sostanza, una
disperata ed ostinata ricerca della soluzione più appropriata per risolvere la propria esistenza. La tesi attorno a cui ruota questo spettacolo, senza nulla togliere al divertimento, sta proprio nello sviluppo di questo teorema.
Armando Pugliese.

Questi i prossimi appuntamenti della stagione:
24 luglio Madama Butterfly di Giacomo Puccini
26 luglio Gran serata “La figlia di Iorio – il film” Una notte di sapori, atmosfere, passioni e versi dannunziani
27 luglio Stefano Bollani “Carioca”