La Cna interviene sui tagli decisi dalla Regione

PESCARA – Il presidente regionale della Cna , Italo Lupo è intervenuto  ieri sui  tagli decisi dalla Regione giudicandoli positivamente.

Ha detto Lupo:

con la decisione assunta a Palazzo dell’Emiciclo, di vietare il cumulo di vitalizi ai consiglieri regionali che assumono incarichi in altri enti, la politica mostra finalmente di seguire un atteggiamento coerente lungo la strada della riduzione di sprechi e privilegi. La misura votata dall’assemblea regionale si somma con altre, precedenti, dello stesso tenore, anche quelle tese alla riduzione dei costi della politica.Si tratta  di misure dal forte impatto, che mirano a ridurre la distanza che corre tra i normali cittadini e quanti vengono chiamati ad assumere ruoli istituzionali. Ruoli che quasi sempre sono stati identificati come la conquista di privilegi e benefici di status, distanti anni luce dalla vita delle persone normali e delle imprese.
Non spetta a noi valutare il merito dei provvedimenti, ma il loro senso. E se la dotazione di privilegi resta ancora sostanzialmente intatta, non saremo certo noi a giudicare in modo negativo i piccoli passi che vengono compiuti.

Il presidente ha ricordato  che da anni, anche a costo di essere giudicati impopolari nei palazzi della politica e senza guardare agli schieramenti di turno  la Cna  si batte per avvicinare, anche attraverso la riduzione o l’abolizione di assurdi privilegi di casta, la distanza che separa i cittadini e le imprese dalle istituzioni.Ha concluso Lupo:

un compito che in epoca di crisi ci pare ancora più doveroso, e che continueremo a perseguire con tenacia e coerenza.