Intervista a mister Cappellacci: “il nostro obiettivo è fare bene, importante la coesione del gruppo

PA180595AVEZZANO – Ai microfoni de L’Opinionista abbiamo avvicinato l’allenatore della Valle del Giovenco, Roberto Cappellacci, che ci ha dato un quadro generale della situazione in prima divisione ed in particolare del club marsicano. Ricordiamo che il mister ha sostituito il tecnico Carlo Perrone esonerato dopo poche giornate di campionato. A lui il merito di aver trasmesso in poche settimane una nuova mentalità alla squadra che ad oggi vanta una posizione di classifica tranquilla e che potrebbe migliorare anche grazie ai diversi acquisti in corso di stagione. Abbiamo inoltre riscontrato dei miglioramenti anche a livello tattico e di gioco e c’è fiducia per il proseguo di stagione.

– Mister, perchè da una squadra di serie A come responsabile del settore giovanile ha preferito ritornare sui campi di c?

R – Perché mi piace allenare, questa è la mia vocazione. L’esperienza di Responsabile del settore giovanile è stata utile per fare l’allenatore.

– Perché nel suo 4-4-2 si difende in zona bassa, quindi pressing difensivo, mettendo un pò da parte “lo spettacolo”?

R – Si cerca di fare per quello che è la necessità della squadra. in questo momento ci possiamo permettere questo in futuro se potremo cambieremo.

– Cosa può dirci dei nuovi innesti di livello da Birindelli a Cesar? Quanto conta l’esperienza dei giocatori in un campionato come quello di prima divisione?

R – Sono calciatori di qualità superiore che nonostante non abbiano più vent’anni ti fanno fare il salto di qualità comunque l’importante rimane sempre la coesione del gruppo, tutti sono importanti per raggiungere i nostri obiettivi.

– Una previsione sulle altre tre compagini abruzzesi di prima categoria alla luce di questo avvio di stagione.

R – In questo girone non ci sono squadre meno attrezzate di altre, tutte le squadre hanno grosse potenzialità ed ogni partita deve essere preparata nei minimi dettagli. Il Lanciano  ha un organico importante e può raggiungere i play off mentre il Giulianova sta facendo molto bene, è squadra molto giovane e pertanto potrebbe essere discontinua però in questo momento è una delle squadre più in forma del campionato. Il Pescara ha sicuramente una marcia in più e probabilmente lotterà fino alla fine per vincere il campionato.

– Dove può arrivare la sua squadra? Ritiene ad oggi di avere un organico adeguato per gli obiettivi che si è posto la società?

R – Il nostro obiettivo è quello di fare bene, e secondo me abbiamo tutte le credenziali per ben figurare in questo campionato. Sappiamo che ci saranno molte difficoltà ma questo gruppo ha la grinta e l’esperienza giusta per poter fare bene. Il nostro obiettivo primario rimane comunque la salvezza.

(si ringrazia per la disponibilità e  cortesia la società della Vdg)