Indagato per pedofilia uno sfollato aquilano

MONTESILVANO (PE) – Lunedì 10 agosto 2009 a Montesilvano un uomo di 65 anni, facendo parte di un gruppo di sfollati aquilani e domiciliato provvisoriamente in un albergo della città da dopo il terremoto, pare che abbia avvicinato in spiaggia un bambino di 10 anni proponendogli di fare il bagno assieme. L’uomo avrebbe convinto il ragazzino ad allontanarsi verso gli scogli, tutto ciò è accaduto sotto gli occhi del padre del minore che insospettitosi ha subito chiamato i carabinieri. La compagnia dei carabinieri di Montesilvano coordinati dal capitano Enzo Marinelli, stanno indagando sul presunto adescamento pedofilo, inviando la segnalazione dell’accaduto anche alla magistratura.