Il Patto dei sindaci teramani a favore della sostenibilità ambientale

Il patto non è un solo impegno formale, ma un accordo di programma improntato alla  condivisione di obiettivi ed azioni ecosostenibili.

TERAMO – Sabato prossimo, nella Sala Provinciale di via Comi a Teramo, i 47 Sindaci sottoscriveranno il “Patto dei Sindaci”; il documento elaborato dall’Unione Europea si pone gli obiettivi di   ridurre le emissioni inquinanti in atmosfera, limitare i mutamenti climatici oltre che  rivolgersi alle fonti rinnovabili e attuare strategie di efficienza tendenti al risparmio energetico.

Un impegno solenne, che sarà assunto davanti al rappresentante dell’Europa, Pedro Ballesteros Torres, responsabile della Direzione Energia e Trasporti della Commissione Europea nonchè responsabile del progetto Patto dei Sindaci e davanti ai Sindaci baby quali rappresentanti dei diritti delle future generazioni.

Il patto non è un semplice “manifesto” ambientale: impegna le amministrazioni locali ad avviare politiche ecosostenibili sul territorio e a raggiungere una serie di risultati entro il 2020; a chi aderisce, offre l’opportunità di utilizzare i finanziamenti della Banca Europea per realizzare le azioni e progetti congruenti con l’obiettivo.

Ha detto l’assessore all’Ambiente, Francesco Marconi :

Abbiamo voluto dare una forma solenne alla firma proprio per sottolineare il valore che la Provincia attribuisce a questo programma di sviluppo sostenibile e per ribadire la nostra intenzione di supportare i Comuni in questo percorso .Noi, insieme ai Comuni, ci impegnamo due volte: davanti all’Europa e davanti ai rappresentanti delle generazioni future: i sindaci baby.

Gli impegni del Patto saranno calati nelle realtà locali attraverso un Piano di azione che dovrà essere adottato dai Consigli Comunali. Impegni e progetti da attuare saranno illustrati sabato da Pedro Ballesteros Torres che avrà modo di raccontare cosa si sta facendo negli altri Paesi europei.

La Provincia di Teramo è fra le cinque in Italia accreditata dall’Unione Europea quale “struttura tecnica di supporto” : affiancherà i Comuni nel percorso di ratifica e attuazione del Patto stesso garantendo sostegno e coordinamento alle municipalità aderenti; collaborazione tecnica nella definizione del Piano, strategia finanziaria per la sua realizzazione e sensibilizzazione delle cittadinanze per un proficuo coinvolgimento di tutte le parti interessate. Alla manifestazione, che sarà aperta dal presidente Valter Catarra, interverrà il presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi.