‘Il Parrozzo dei Record’: la fotogallery

PESCARA – Ieri è stato realizzato a Pescara un parrozzo da oltre 4mila porzioni, 9,5 metri di diametro e due metri di altezza, per celebrare d’Annunzio nel suo 150° con tutta la città che è accorsa in piazza, accogliendo l’ invito  dell’Amministrazione comunale a partecipare alla grande festa popolare per il nostro illustre concittadino. Pescara si è dunque  stretta attorno agli eventi organizzati nell’ambito della ‘Settimana dannunziana’ ,decretando il successo di un’operazione di marketing territoriale straordinaria.Lo ha reso noto il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia cui è toccato, nel pomeriggio , in una piazza Salotto gremita come nelle grandi occasioni con migliaia di persone, il rito del taglio della torta.

Il  Parrozzo dei Record, è stato  realizzato dai 20 maestri della Confederazione Pasticceri Italiani, su ricetta di Pierluigi Francini, coadiuvati dagli studenti dell’Istituto Alberghiero ‘Filippo De Cecco’. Presenti anche gli assessori alla Cultura Giovanna Porcaro, al Turismo Maria Grazia Palusci, al Commercio Gianni Santilli, il capogruppo comunale Pdl Armando Foschi e il consigliere della Circoscrizione Castellamare Benedetto Gasbarro.

Le operazioni per la realizzazione del Parrozzo dei record, iscritto ufficialmente al Guinness dei Primati, è cominciata nella mattinata odierna, intorno alle 10, con la prima colata di cioccolata a mezzogiorno e la conclusione del lavoro alle 18 in punto per la registrazione del record e l’apertura della festa condotta da Gigliola Edmondo.

Ha sottolineato il sindaco:

la realizzazione del Parrozzo per oltre 4mila porzioni  è stata una sfida che sarebbe piaciuta al Vate, così com’è stata una sfida per i nostri pasticceri lavorare per quasi 24 ore consecutive per garantire la sua riuscita, una sfida con la quale ci apprestiamo a concludere la ‘Settimana dannunziana’, una sfida cominciata tre anni e mezzo fa quando abbiamo voluto riallacciare il rapporto tra Pescara e il suo d’Annunzio. Oggi Pescara è sulla bocca di tutti per un evento gioioso, straordinario, che ha attirato nella nostra città cittadini della provincia, della Regione, ma anche appassionati di d’Annunzio giunti da San Severo solo per assistere ai nostri eventi e alle nostre mostre. E la sfida è vinta, grazie alla partecipazione e alla collaborazione di tutti, perché il nostro entusiasmo ha contagiato una città intera aprendo una gara di collaborazione, mettendo in rete tutte le realtà locali”. Subito dopo il taglio del Parrozzo gigante, mentre sul palco si sono susseguite le esibizioni del Coro Polifonico della Polizia municipale, guidata dal Maestro Gianluca Emerico, di Franca Minnucci e Milo Vallone, che hanno letto passi di d’Annunzio, e, infine le romanze di Francesco Paolo Tosti eseguite dalla soprano Ida Piserchia e dal baritono Niccolò Pelusi, accompagnati al pianoforte dalla professoressa Stefania Di Giuseppe, ma soprattutto avremo l’esibizione del Maestro Nunzio Fazzini”.

Ida Piserchia è una giovanissima soprano, 19 anni appena, che ha iniziato lo studio del canto lirico a 14 anni e ha iniziato ad affrontare il repertorio della romanza da salotto partecipando all’ultima edizione del Concorso internazionale dedicato a Tosti nel novembre 2012. Niccolò Pelusi si è avvicinato al mondo della musica nel 2004 come cantante della rock band Mandal con cui ha aperto il concerto del Primo Maggio a Pescara a Piero Pelù e ai Sud Sound System a Silvi; nel 2007 ha cominciato a studiare canto lirico e nel 2011 ha debuttato nel mondo del musical con la compagnia Feel Good Show nel ruolo di Frollo in Notre dame de Paris.

Grande successo – ha ancora ricordato il sindaco Albore Mascia – anche per l’Ufficio Mobile di Poste Italiane che, sempre in piazza Salotto, dalle 9 alle 21, ha venduto il francobollo speciale realizzato appositamente per il 150° di d’Annunzio, con il timbro speciale e il folder su d’Annunzio.

[Si ringrazia Michele Raho per alcune su fotografie presenti in fotogallery]