Il Ministero dell’Ambiente lancia “Ecospiaggia 2010”

logoecospiaggia

La nuova campagna di sensibilizzazione verso i comportamenti sostenibili anche in vacanza invita alla raccolta differenziata negli stabilimenti balneari

Il Ministero dell’Ambiente e  CONAI, in collaborazione con Sindacato Italiano Balneari, Assobalneari e Federazione Italiana Imprese Balneari hanno lanciato una nuova campagna di sensibilizzazione rivolta all’opinione pubblica e ai gestori delle aziende balneari: Ecospiaggia 2010 ovvero la raccolta differenziata (non va) in vacanza.

Gli obiettivi della iniziativa sono: promuovere una corretta raccolta differenziata dei rifiuti, creare un sistema di valutazione delle best practice degli stabilimenti balneari ecocompatibili e stimolare una scelta consapevole dei consumatori/bagnanti.

Tutti gli stabilimenti già attivi nella raccolta differenziata sono stati coinvolti, su base volontaria, a partecipare a un concorso per il quale sono chiamati a esprimersi anche i consumatori e i bagnanti.

L’elenco e la descrizione degli stabilimenti, aderenti al concorso, pubblicato su http://ecospiaggia.minambiente.it, consentirà ai cittadini di fare una scelta ecocompatibile permettendo di conoscere e quindi scegliere gli stabilimenti balneari che più si distinguono per le loro azioni a tutela dell’ambiente.

Inoltre, a partire dal 20 luglio, i clienti degli stabilimenti, potranno inviare i loro giudizi sulla attività di riciclo dello stabilimento. Il concorso premierà i primi 10 bagni “più ecologici”, valutati attraverso le autodichiarazioni e in parte sulla base dei giudizi dei bagnanti. Al termine delle valutazioni verrà consegnata una targa e il riconoscimento di Ecospiaggia 2010. La proclamazione dei vincitori avverrà nel mese di settembre.