Il Gusto della Solidarietà raccoglie circa 9 mila euro

Il Gusto della SolidarietàIl presidente Felizzi: “Obiettivo raggiunto, grazie a tante persone di buon cuore”. L’evento del Rotary Pescara Nord svoltosi nello scorso weekend ha raccolto i fondi che saranno destinati all’acquisto dell’Ambulanza dei desideri e di defibrillatori

PESCARA – Sabato 19 settembre 2015 sarà una data da ricordare per il Rotary Club Pescara Nord, grazie all’importante raccolta fondi organizzata in occasione dell’evento “Il Gusto della Solidarietà”, circa 9 mila euro.

Grazie alla vendita dei biglietti di ingresso che ha visto la partecipazione di circa 600 persone e grazie all’asta dei vini abruzzesi di pregio che si è svolta nel corso della serata, dunque, il Rotary Pescara Nord contribuirà ai due progetti: una parte servirà a coprire la quota mancante necessaria all’acquisto de “L’Ambulanza dei Desideri” da parte della ASSO Onlus di Pescara, un veicolo allestito per il trasporto di malati terminali che consentirà a questi di fare visita ad un vecchio amico, di visitare luoghi particolarmente cari e di permettere a bambini affetti da gravi malattie di trascorrere qualche ora all’aperto; altra parte del ricavato della serata invece servirà all’acquisto di defibrillatori da destinare alle associazioni sportive dilettantistiche della città, che saranno consegnate alle squadre premiate dal Coni Abruzzo in occasione della prossima Festa dello Sport organizzata annualmente.

“Ringrazio tutti coloro che, con la propria presenza e con il proprio contributo economico o organizzativo, permetteranno la realizzazione dei due obiettivi che ci eravamo posti – ha detto soddisfatto Alessandro Felizzi, presidente del Rotary Club Pescara Nord. – Il compito di un’organizzazione come il Rotary deve essere quello di intercettare le necessità della società e di porsi al servizio per contribuire a soddisfarle. Il Rotary Club Pescara Nord ci è riuscito ancora una volta grazie alla mobilitazione di diverse centinaia di persone di buon cuore. Un ringraziamento particolare va alle aziende agroalimentari abruzzesi per aver partecipato e in particolare ai produttori vitivinicoli che hanno offerto le loro produzioni eccellenti per l’asta dei vini”.