Il comune di Francavilla sull’orlo della bancarotta

Il comune i francavilla ha accumulato debiti ingenti tanto da rischare anche la sostenibilità dell’ordinaria amministrazione.Il grido d’allarme lo ha lanciato il sindaco Nicolino Di Quinzio.

Si tratta di debiti pregressi durante le precedenti amministrazioni, e non si capisce come essuno si sia reso conto della gravità della situazione. In pratica, per pagare un mutuo, se ne accendeva un altro, in una spirale pericolosa a cui solo ora si sta cercando di porre provvedimenti.

Il sindaco di Francavilla, che sta avendo contatti con le autorità abruzzesi in grado di intervenire sulla vicenda, si dice preoccupato e pronto a tagliare qualsiasi costo non indispensabile.

“Abbiamo avuto”, afferma amaramente, “20 000 euro da parte della Provincia di Chieti per il noto Carnevale di Fracavilla ce si svolgerà tra pohi giorni. Avrei volentieri anullato per quest’anno il nostro Carnevale per far fronte a problemi più seri. Proprio la partecipazione nei confronti dei preparativi del Carnevale da parte della popolazione mi lascia tutt’altro che compiaciuto: in un periodo in cui c’è poco da ridere e scherzare la gente mostra sensibilità per gli scherzi di carnevale e menefreghismo per una situazione socio-economica grave. Tutto ciò mi da da pensare”