Idrocarburi: la Legge della Regione Abruzzo alla Conferenza delle Assemblee regionali

E’ stata presentata dal Presidente Pagano  per sensibilizzare i rappresentanti delle altre Regioni verso la problematica relativa al  rischio di petrolizzazione del Mare Adriatico

ROMA –  Ieri,nella Conferenza delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome, che si è svolta  a Roma, il Presidente del Consiglio regionale dell’Abruzzo, Nazario Pagano, ha portato all’attenzione dei Presidenti di Assemblee delle regioni adriatiche, la proposta di legge alle Camere, approvata dal Consiglio regionale abruzzese, relativo al divieto di prospezione, ricerca ,estrazione di idrocarburi nel Mar Adriatico.

In questo modo le altre Assemblee adriatiche potranno avviare una discussione nel merito della problematica.

Ha commentato Pagano:

ho inteso portare all’attenzione dei Presidente delle Assemblee delle regioni adriatiche la proposta di legge elaborata dal nostro consiglio regionale affinché si faccia fronte comune a questa problematica che interessa, non solo l’Abruzzo, ma anche le altre regioni adriatiche. Dal confronto avuto con i colleghi Presidenti ho   registrato un ampio consenso verso la soluzione assunta dal Consiglio regionale abruzzese.