Golena sud, Pescara: verifica stato dei lavori

Comune ed Anas effettueranno un sopralluogo per stabilire il cronoprogramma dei lavori  e valutare i tempi di riapertura della zona al traffico.

L’assessore alla Mobilità del Comune di Pescara Berardino Fiorilli, in vista dell’incontro fissato per la prossima settimana con i tecnici dell’Anas,in merito allo stato dei lavori di manutenzione straordinaria dei piloni dell’asse attrezzato e del ponte sovrastante il parcheggio ha detto:

Con i tecnici accerteremo lo stato del cantiere anche per stabilire l’esatto cronoprogramma dei lavori e valutare i tempi per la riapertura al traffico e alla sosta di una prima parte dell’area, dove le opere dovrebbero essere già in via di conclusione. Una riapertura che ormai è divenuta un’esigenza improcrastinabile per gli operatori della zona e del centro storico che da un mese ormai sono stati privati di un’area di parcheggio assolutamente strategica.

Ha ricordato Fiorilli:

A inizio febbraio  si è verificato un ‘incidente’ imprevisto e imprevedibile per l’amministrazione comunale, il cedimento di parti consistenti in cemento armato del ponte sovrastante l’asse attrezzato, un episodio che ha determinato il danneggiamento di un’autovettura in sosta e solo per un caso fortuito non ha causato feriti. I tecnici della Protezione Civile hanno subito disposto la chiusura alla sosta e al transito della golena, chiedendo all’Anas, competente del caso, di intervenire con l’immediata spicconatura delle parti pericolanti.

Ma dopo un primo intervento, la stessa Anas ha comunicato la necessità di procedere d’urgenza con i lavori di manutenzione straordinaria dell’intero ponte e dei piloni, lavori comunque programmati per fine marzo, ma che a quel punto sono stati anticipati di un mese per evitare ulteriori pericoli. Ovviamente tale intervento comporterà almeno cinque mesi di presenza del cantiere, anche se l’Anas ha subito assicurato di voler procedere con la manutenzione di otto piloni al mese, in modo da poter riaprire parzialmente l’area  alle auto e al traffico man mano che il cantiere procederà.

E la conclusione del primo blocco di interventi era stata stimata intorno alla metà di marzo, quindi per la prossima settimana. Per verificare lo stato delle opere abbiamo già fissato per mercoledì prossimo un sopralluogo tecnico sul posto, quando l’Anas ci fornirà anche l’esatto cronoprogramma delle opere.

La premura dell’amministrazione comunale è quella di accelerare quanto più possibile l’intervento, per non danneggiare i residenti, i fruitori e gli stessi imprenditori del centro storico che nei giorni scorsi ci hanno manifestato il proprio disagio nel non poter più disporre di un’area di sosta che ogni sera, specie nel fine settimana, assorbe almeno 300 stalli. Fruitori e imprenditori che però dovranno poter utilizzare quell’area in assoluta sicurezza.

Ha proseguito l’assessore:

nell’attesa di poter tornare a disporre della superficie  invitiamo tutti gli utenti del centro storico a utilizzare le aree di parcheggio circostanti la zona, ossia via del Concilio, via Bologna, via Ostuni, via Avezzano, e soprattutto la golena nord, aree situate a pochi passi da Pescara vecchia. E nel frattempo abbiamo aperto un dialogo con la Gtm per valutare la possibilità di istituire un bus navetta che nelle ore serali garantisca il collegamento tra il parcheggio delle aree di risulta dell’ex stazione e lo stesso centro-storico. Nel frattempo chiediamo ancora collaborazione ai nostri operatori per fronteggiare insieme una problematica indipendente dalla volontà dell’amministrazione che sta però seguendo da vicino la situazione per un rapido ritorno alla normalità.