Giulianova, trovata una soluzione alla crisi del Mercato Ittico

GIULIANOVA (TE) – Il coordinatore di Federpesca Valter Squeo e il sindaco Francesco Mastromauro hanno trovato una soluzione per rinvigorire il Mercato Ittico e la flotta peschereccia giuliese che sta attraversando un periodo estremamente critico. L’obiettivo è di far rientrare nell’approdo giuliese alcune unità che in passato avevano preferito “emigrare” verso il porto di San Benedetto del Tronto o altri scali marchigiani.

Dopo una serie di colloqui ed incontri, tre pescherecci di alto tonnellaggio, rispettivamente il “Falco Pescatore”, il “Roberta” e il “Rossella”, hanno deciso di fare rientro nel porto d’orgine, apprezzando la funzionalità ed efficienza del Mercato Ittico e ritenendo sussistenti a Giulianova le migliori condizioni complessive appunto per il rientro.

Si tratta di un primo, significativo risultato per la nostra città.

Ha detto in proposito il sindaco Mastromauro, che ha aggiunto

Il nostro porto, in questo modo, conferma la sua caratteristica primaria che è quella di approdo peschereccio, tra i princiupali dell’area medio-adriatica. Ringrazio anche in questa occasione Valter Squeo e la Federpesca con i quali l’Amministrazione ha sempre collaborato in maniera proficua, e continuerà a farlo per il bene della nostra marineria, come ringrazio pure l’Ufficio Circondariale Marittimo per quanto sta facendo a favore dell’attività ittica locale. E’ appena il caso di aggiungere che con l’aumento del quantitativo di pescato viene garantita al commerciante una migliore scelta.