Giulianova – Spal 1-1: un tempo per parte a Cipriani risponde Campagnacci

GIULIANOVA – Un pareggio tutto sommato giusto quello ottenuto da Giulianova e Spal. Meglio gli estensi nel primo tempo, decisamente appannaggio giuliese la ripresa. Nella Spal, rispetto alla sconfitta casalinga col Rimini, Ghetti prende il posto di Zamboni, Migliorini quello di Bedin, Laurenti quello di Agodirin. Nel Giulianova Bitetto deve rinunciare ai centrocampisti Del Grande, Carratta ed anche Dezi. Decide quindi di proporre un 5-2-3 che diventa spesso un 3-4-3 con Lieti e Migliore che salgono sulla linea dei centrocampisti con Sosi, Garaffoni e Vinetot centrali di difesa.

Dopo un velleitario tentativo di Carbonaro (6’), Melchiorri (14’) reclama un rigore per presunta trattenuta di Lorenzi, Pinno non è dello stesso avviso. Al 15’ Bazzani è costretto ad uscire, fa così il suo esordio il neo-acquisto Cipriani. Neanche il tempo di prender confidenza col clima della partita che subito lascia il segno. Laurenti supera un distratto Vinetot  sulla destra e mette in mezzo un rasoterra che l’ex attaccante bolognese insacca con uno splendido colpo di tacco (17’).

Il gol subito coglie di sorpresa il Giulianova, che non riesce a costruire durante la prima frazione azioni pericolose. Il trio Schiavon, Migliorini, Cazzamagli prende possesso del centrocampo e le avanzate di Lieti e Migliore sono contenute agevolmente. Campagnacci è l’unico che provoca qualche grattacapo. Al 34’ Spal vicinissima al raddoppio con la traversa colta da Migliorini. E’ un Giulianova troppo brutto per essere vero e nella ripresa giunge al pareggio grazie ad uno spirito totalmente diverso: al 4’ Bortel perde palla nei pressi dell’area di rigore, Campagnacci arriva sul fondo e crossa, la palla viene fermata con le braccia da Lorenzi. Rigore sacrosanto e lo stesso attaccante realizza il penalty del pareggio.

Il gol del pareggio sembra tagliare le gambe agli ospiti che rischiano a più riprese di subire il raddoppio. Lieti e Carbonaro sulla destra, Migliore e Campagnacci sulla sinistra sono straripanti, mentre Croce recupera un’infinità di palloni. Dopo un cross di Carbonaro su cui Campagnacci arriva in ritardo, un bel fraseggio Migliore-Campagnacci, mette  Melchiorri in condizione di tirare, ma la sua battuta è debole (27’).  Al 38’ l’occasione più clamorosa per il Giulianova: cross di Croce, testa di Campagnacci, grandissima parata di Capecchi, la palla rimane nei pressi dell’area, ma Migliore incredibilmente colpisce il portiere estense, sciupando una grande chance. La reazione della Spal è tutta nei tiri di Cipriani (39’) respinto da Dazzi e nel tiro a fil di palo del neo-entrato Marongiu (42’).

Alla fine un punto che accontenta entrambe e che permette alla Spal di rimanere imbattuta fuori casa ed al Giulianova di acquisire ancor più consapevolezza dei propri mezzi vista l’emergenza infortuni.

PAGELLE

Dazzi 6,5 – sul gol non può nulla, ma compie 2 interventi molto importanti nella ripresa

Lieti 6 – soffre nel primo tempo, nella ripresa costruisce un buon tandem con Carbonaro

Sosi 6 – nella ripresa controlla le sfuriate estensi

Garaffoni 6,5 –  solita prestazione da Capitano. Dalle sue parti non si passa

Vinetot 6 – si lascia saltare ingenuamente da Laurenti in occasione del gol, ma disputa un buonissimo secondo tempo

Migliore 6,5 – intraprendenza e progressione sulla sinistra. Una vera spina nel fianco

Croce 6 – soffre la fisicità del centrocampo ferrarese nel primo tempo, ma nella ripresa esce fuori disputando una buona gara

Mariani 6 – Nel primo tempo gira a vuoto. Come tutti i giuliesi, meglio nella ripresa

Campagnacci 6,5 – con Migliore forma un tandem che non ha nulla da invidiare alle avversarie più quotate

Melchiorri 6 – fa a sportellate con Ghetti, grande volontà, ma ancora poco lucido sottoporta

Carbonaro 6,5 – stesso discorso fatto per Campagnacci, una ripresa disputata a buoni livelli

Schneider s.v.

TABELLINO

GIULIANOVA (5-2-3): Dazzi; Lieti, Sosi, Garaffoni, Vinetot, Migliore; Mariani (40’ st Schneider), Croce; Carbonaro, Melchiorri, Campagnacci.

A disposizione: Buono, Faragalli, Rinaldi, Amato, Iachini, Di Matteo. All.: Bitetto

SPAL (4-3-1-2): Capecchi; Bortel, Ghetti, Lorenzi, Cabeccia; Schiavon, Migliorini, Cazzamalli (29’ st Quintavalla); Centi; Laurenti (35’ st Marongiu), Bazzani (15’ pt Cipriani).

A disposizione: Ioime, Zamboni, Bedin, Bracaletti. All.: Dolcetti

Arbitro: Pinno di Nichelino; assistenti: Palermo di Novara e Mosca di Chivasso

RETI: Cipriani al 18’ pt, Campagnacci su rigore al 5’ st

NOTE: Giornata fredda e piovosa; ammoniti: Laurenti, Bortel, Lorenzi, Centi; calci d’angolo: 2-0 per il Giulianova; recupero: 0’ pt, 3’ st; spettatori presenti: 1631, una quarantina di tifosi spallini, per un incasso di 10962,05 euro