Giulianova sceglie i pipistrelli nella lotta biologica alle zanzare

GIULIANOVA (TE ) – Non sono molto belli da vedere, ma il Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze  sponsorizza una iniziativa  a favore di questi mammiferi volanti e anzi consiglia di averli tra i nostri amici. I pipistrelli infatti sono innocui e utili nella lotta biologica alle zanzare e agli insetti dannosi per le colture. Dato che l’inquinamento e la forte urbanizzazione stanno mettendo in seria difficoltà questi animali nell’Università di Firenze è stato attivato uno studio per la loro salvaguardia.

Sono state ideate delle piccole cassette di legno le “Bat Box”, che posizionate in modo opportuno su alberi o pareti di casa possono offrire un rifugio artificiale ai pipistrelli. Da 1000 a 2000 le zanzare che possono essere mangiate da un solo pipistrello in una notte …quindi un insetticida naturale potentissimo, ma innocuo. Possiamo dire lo stesso di quelli che vengono irrorati disinvoltamente per combattere le zanzare? Quali sono gli effetti dei prodotti usati nelle disinfestazioni sulla nostra salute, sull’ambiente, sugli insetti utili? Le zanzare diventeranno resistenti ai prodotti chimici usati per distruggerle?

L’Amministrazione di Giulianova   ha fatto una scelta ecologica  e , seguendo l’esempio dato da altre città soprattutto dell’Italia centro-settentrionale, ha provveduto ad acquistare 20 casette “Bat Box” con lo scopo di favorire il ritorno e l’insediamento dei pipistrelli.

Ha detto  in proposito il Vicesindaco con delega all’Ambiente Gabriele Filipponi:

è noto  come ognuno di questi simpatici chirotteri possa divorare oltre duemila zanzare a notte, rappresentando quindi un metodo ecologico per combattere quel fastidioso flagello estivo. I pipistrelli, contrariamente alle superstizioni che li riguardano, sono animali mansueti ed amici dell’uomo ma nemici giurati delle zanzare, di cui sono ghiotti.

Le casette per i pipistrelli, o “Bat Box”, nei prossimi giorni verranno posizionate dal personale della “Giulianova Patrimonio” nei parchi cittadini, compresi quelli delle frazioni di Colleranesco, Case di Trento e Villa Pozzoni. Le “Bat Box”, tutte collocate ad un’altezza superiore ai 4 metri, verranno orientate a sud-est per le femmine e a sud-ovest per i maschi. Grosso apprezzamento per l’iniziativa del Comune è stata espressa dal dott. Carmine Guercioni, dirigente del Servizio di Igiene Epidemiologica e Sanità Pubblica della ASL di Teramo che ha rilasciato il relativo parere igienico-sanitario.