Giulianova fa scuola grazie al protocollo d’intesa Enti locali-Tribunale

GIULIANOVA (TE) – L’innovativo  protocollo d’intesa tra Enti locali e Tribunale di Teramo sottoscritto lo scorso 14 giugno, di cui per altro ci siamo  già occupati, sta suscitando grande attenzione.

Infatti qualche giorno fa  il Tribunale dell’Aquila ne ha richiesto copia al Comune di Giulianova (Teramo), ora anche Savona ha mostrato interesse a questo progetto sperimentale tra Enti locali-Tribunale.

Il sindaco, Francesco Mastromauro, soddisfatto  per le richieste giunte e convinto fin dall’inizio della validità del progetto, ha detto :

iniziano a giungere i primi segnali di interesse nei confronti di questo progetto sperimentale. Forse il primo in Italia, che consente di dare una mano alla Giustizia e, contemporaneamente, ai lavoratori cassaintegrati e in mobilità, basandosi sull’incrocio tra domanda ed offerta.

Mi è giunta notizia che questa innovativa convenzione sta riscuotendo grandissima attenzione.  E’ mio auspicio   che possa essere mutuata da altri enti affinché si risolvano le carenze di personale che angustiano gli Uffici giudiziari offrendo al tempo stesso una possibilità ai lavoratori in cassa integrazione o in mobilità.

Non credo vi sia presunzione nel dire che il nostro protocollo sta facendo scuola. Giulianova   mi sembra ormai avviata ad una grande visibilità su scala nazionale, e ciò è indubbiamente fonte di soddisfazione per me, per i miei collaboratori, in primo luogo il dirigente Donato Simeone, per i miei concittadini come pure per il presidente del Tribunale di Teramo, Giovanni Spinosa, e per il giudice responsabile della sezione distaccata di Giulianova Giovanni Cirillo.