Giulianova-Catanzaro 1-1: Maisto ferma i giallorossi nel finale

GIULIAVANOVA (TE) – Il Giulianova sfiora il colpaccio, ma alla fine deve accontentarsi del pareggio contro il blasonato Catanzaro al termine di una gara godibile e aperta in cui le squadre hanno cercato in tutti i modi di superarsi. A recriminare sono comunque i giallorossi che hanno visto sfuggire i tre punti ad una manciata di minuti dalla fine.

Schierato con un insolito 4-4-2 il Giulianova ha patito il maggiore possesso palla degli ospiti, ma è riuscito comunque a costruire diverse occasioni. Per vedere la prima basta attendere quattro minuti quando Morga con un bel diagonale costringe Mengoni alla deviazione in corner.

La risposta ospite arriva intorno al 16’, ma la conclusione di Squillace dal vertice sinistro dell’area di rigore termina alta.

Come detto il Catanzaro prende subito possesso del gioco costringendo spesso gli avversari a schiacciarsi senza possibilità di ripartire. Carboni è tra i migliori dei suoi. Ma nell’unica vera occasione pericolosa del primo tempo i calabresi rischiano il gol: al 26’ D’Alessandro batte una punizione dalla sinistra, Mengoni esce a vuoto e Zoppetti appoggia di testa, Sirignano è miracoloso nel salvare sulla linea.

Lo spavento subito sveglia il Catanzaro  che costruisce tre palle gol: al 30’ Cavasinni svirgola malamente servendo Carboni al centro, il quale però non è preciso e manda fuori; al 34’ lo stesso Carboni è bravo a rubar palla dal fondo ad un addormentato Cavasinni e a servire Esposito, il quale dopo aver dribblato un uomo nell’area piccola calcia a colpo sicuro trovando sulla sua strada un uomo sulla linea di porta; al 39’ l’occasione più nitida con Gigliotti servito in profondità e con Merletti brava a sbarrargli la strada con un grande intervento sul fendente ravvicinato.

Nella ripresa il Giulianova si fa preferire mentre il Catanzaro, gol a parte, non creerà azioni pericolose. Al 9’ Picone da corner impatta di testa, sembra gol, ma in qualche modo la difesa ospite riesce a liberare dopo diversi rimpalli; al 20’ è bellissimo l’assist di Bruno a Morga, lanciato a rete, ma l’ariete giallorosso, ostacolato da Sirignano, conclude a lato da favorevole posizione. Al 25’ entra Carbonaro e due minuti più tardi è già protagonista: bella azione personale dalla sinistra, ma conclusione debole parata a terra facilmente da Mengoni. Al 39’, dopo un bel forcing, il Giulianova trova il vantaggio: Carbonaro è autore di un’altra iniziativa personale, si accentra e fa partire un destro imparabile per l’estremo calabrese.

Sembra il gol-partita, ma al 43’ arriva inaspettato il pareggio del Catanzaro: nell’area piccola la difesa non riesce a liberare, si crea una mischia rugbystica, la palla rimane diversi secondi tra un groviglio di gambe fino alla zampata vincente di Maisto che insacca debolmente nell’angolino. Un pareggio che lascia l’amaro in bocca, ma che non inficia il bel girone d’andata disputato dalla truppa di De Patre. Ora la sosta fino alla ripresa dell’8 gennaio quando i giallorossi faranno visita all’Aprilia.

PAGELLE:

MERLETTI 6,5: Bravissimo a farsi trovare pronto in occasione del tiro di Gigliotti

CAVASINNI 5: soprattutto nel primo tempo appare poco lucido. Un paio di svarioni sarebbero potuti costare caro

TERRENZIO 6: non concede particolari spazi

ZOPPETTI 6: si rende pericoloso anche in attacco

TESTONI 5: commette un paio di brutti falli che potevano costare il rosso diretto

BRUNO 6,5: bella sorpresa, nella ripresa spinge molto e sforna un paio di assist importanti

D’ALESSANDRO 6: sempre pericoloso dai calci da fermo, oggi ha fatto molto lavoro sporco

BONTA’ 6: solita grinta e grande spirito di sacrificio

GIUSTINI 6: in qualche situazione non è dispiaciuto, forse la gara migliore finora disputata.

MORGA 6: fa sempre salire la squadra e protegge bene palla. Peccato per il gol sbagliato

PICONE 5,5: colpo di testa a parte non ha incantato

DI MICHELE 6: si rivede dopo più di tre mesi e non compie particolari errori

CARBONARO 7: cambia volto alla gara con le sue incursioni e trova un altro eurogol dopo quello realizzato ad Eboli:

INTERVISTE POST PARTITA:

Ecco le parole di De Patre  al termine della gara:

“Sono contento della prestazione della squadra contro un avversario davvero forte che pratica il miglior calcio del girone. C’è un po’ di rammarico per la vittoria sfumata, ma anche oggi i miei ragazzi non si sono risparmiati. Chiudiamo il giorne a 27 punti. Non sono pochi anche se forse potevano essere di più, se solo non avessimo avuto questa serie di infortuni a catena. Quando per diverse domeniche mancano 4-5 giocatori determinanti è difficile fare punti in quanto un team come il nostro non può sopperire in maniera adeguata a tali assenze. Comunque per una squadra che ad agosto veniva indicata come la principale indiziata a retrocedere, va bene così”. Riguardo a società, futuro e calciomercato dice: “Stiamo giocando in una situazione molto delicata per i noti problemi societari ma il presidente ci ha assicurato che porterà a termine il campionato, speriamo che in futuro possano esserci schiarite. Probabilmente qualcuno andrà via, ho letto diverse squadre accostate ai miei ragazzi, ai quali ho detto che se qualcuno non se la sente di rimanere a Giulianova, può chiedere di essere ceduto, noi poi agiremo di conseguenza cercando di trovare sostituti adeguati. In entrata la quasi certezza è Federico Del Grosso che si allena con noi da diverso tempo e pensiamo che presto verrà tesserato”.

TABELLINO:

GIULIANOVA-CATANZARO 1-1

GIULIANOVA (4-4-2): Merletti; Cavasinni, Terrenzio, Zoppetti, Testoni; Bruno, Bontà (25’ st Di Michele), D’Alessandro, Giustini (25’ st Carbonaro); Morga, Picone. A disposizione: Sorrentino, Faragalli, Iachini, Addazii, Pirelli. All.: De Patre

CATANZARO (3-4-3): Mengoni; Narducci, Sirignano, Papasidero; Gigliotti, Ulloa, Maisto, Squillace; Esposito (24’ st Bugatti), Masini (46’ st Figliomeni), Carboni (34’ st Bruzzese). A disposizione: Scerbo, Ricciardi, Mannone, Maita. All.: Cozza (squalificato, in panchina D’Urso)

Arbitro: Fiore di Barletta Assistenti: De Meo di Foggia e Delle Foglie di Bari

Reti: Carbonaro al 39’ st, Maisto al 43’ st

Ammoniti: Bontà, Testoni, Narducci, Bruzzese

NOTE: giornata fredda e nuvolosa, terreno di gioco in condizioni accettabili; ammoniti: ; calci d’angolo: 3-4; recupero: 1’ pt, 4’ st; spettatori presenti:733 per un incasso di 2821,93 euro.