Giuliano Palma & The Bluebeaters protagonisti di “Estatica” al porto turistico Marina di Pescara

Domani sabato 17 luglio al porto turistico Marina di Pescara con il tour di presentazione del nuovo album “Combo (Repack)”

PESCARA – Giuliano Palma & The Bluebeaters saranno i protagonisti del sabato sera di “Estatica”2010 al porto turistico Marina di Pescara,concerto di presentazione del nuovo album Combo (Repack) ad ingresso gratuito.

L’inizio dello spettacolo è fissato per le 21.30,introdotto dalla tribute band vincitrice del Cover Contest che da mercoledì ha visto alternarsi nell’arena sei gruppi pieni di grinta e già noti nel panorama musicale locale e nazionale. Chi vincerà tra i Bisbetica Beat, i De Bitols, Osvaldo Bianchi e Luca Mongia, I Nottefonda, I Ragazzi del Giubocs e i Bandalarga?

In occasione di Estatica è stato creato un ingresso pedonale a pochi metri dal versante sud del Ponte del Mare, facilmente individuabile tramite apposita segnaletica orizzontale e verticale.

Il concerto di Giuliano Palma & the Bluebeaters sarà di scena nella piazza del porto turistico per il tour di “Combo (Repack)”, nuovo album che mostra un’evoluzione in ska, rock steady, northern soul, oltre che reggae, soul, rhythm’n’blues con deviazioni, migrazioni di suoni e di stile.

Tra le novità di questa combinazione sotto forma di album c’è la presenza di un’orchestra di 18 elementi; quattro canzoni inedite, tra cui una, “Un grande sole”, scritta insieme a Samuel Romano,la voce dei Subsonica.Tutto il resto va dal Battisti meno conosciuto all’ omaggio alla saga di 007, passando per un classico degli Stray Cats e il punk dei Buzzcocks, più pop italiano vecchia maniera, hit anni Sessanta e canzone d’autore.

Il nome The Blueabeaters è un aperto omaggio alla musica giamaicana degli Anni ’60, il “bluebeat”,termine che si ispira alla musica giamaicana nota come Jamaican Blues, che diede il nome a una delle prime etichette inglesi che oltre ad importare la musica giamaicana che stava spopolando nel 1960 a Kingston, cominciò a produrla direttamente in Inghilterra coinvolgendo i primi musicisti ska giamaicani che emigrarono in Gran Bretagna.

Il suono della band si è caratterizzata sempre di più vicino all’esempio di chi la musica giamaicana l’ha resa popolare e ne ha inventato il beat, il famoso “One Drop”.I Bluebeaters non solo suonano classici dello ska ma incominciano a riarrangiare anche brani commerciali con la stessa disinvoltura: “Do You Believe In Love” di Cher (1999) è riuscita talmente bene da aver fatto sorgere il dubbio che si trattasse di un brano originale del gruppo.

E sono soprattutto una live band: il tour invernale del 1998 registra 20 mila presenze in 20 date e suggerisce al gruppo l’idea di registrare finalmente il primo album. Nel maggio 2010: Giuliano Palma & The Bluebeaters tornano in radio con un nuovo singolo, “Nuvole rosa”,brano inedito dal sapore degli anni ‘60, che vede la collaborazione di Melanie Fiona, regina dell’airplay; è contenuto nella nuova edizione di Combo, il nuovo disco di Giuliano Palma & the Bluebeaters,uscito a maggio per Universal Music.

Il Combo Tour vedrà i Bluebeaters impegnati per tutta l’estate mentre Melanie Fiona sarà in tour con Alicia Keys in Italia all’Arena di Verona il 2 Maggio.