Giornate Fai di Primavera 2014 a Penne

FAI a PenneLe guide saranno gli studenti; visitabili, tra gli altri punti da ammirare, Palazzo Del Bono e la Cripta del Duomo

PENNE (PE) – Sabato e domenica, 22 e 23 marzo, Penne sarà una delle località italiane che ospiteranno le Giornate Fai di Primavera, manifestazione promossa dal Fondo ambiente italiano per aprire al pubblico i luoghi più belli del territorio, da scoprire o riscoprire. Chiese e palazzi potranno essere visitati grazie al “servizio” offerto da una serie di guide d’eccezione, cioè gli studenti dell’Isis Luca da Penne e Mario dei Fiori, dell’istituto Marconi e dell’istituto De Cecco di Pescara, hanno annunciato il capo delegazione del Fai Luca Di Pietro con il vice presidente della Provincia Fabrizio Rapposelli e il sindaco di Penne Rocco D’Alfonso.

Fai 2014Tra gli oltre dieci punti da ammirare ne spiccano due, che rappresentano gli eventi clou di queste giornate. Per l’occasione si potrà visitare palazzo Del Bono, in via Panza, uno dei palazzi storici più belli del centro vestino, sia per gli esterni che per gli interni, fino ad ora inaccessibile al pubblico. Porte aperte anche alla cripta del Duomo restaurata, uno dei luoghi di maggior prestigio di Penne, chiusa per diversi anni per i danni dell’attiguo museo diocesano. Grazie ai lavori promossi dal Comune ora è possibile accedere direttamente dal Duomo.
Previsti anche due appuntamenti culturali, grazie alla collaborazione di Rita D’Arcangelo, una flautista abruzzese – di Chieti – che ora vive e lavora a Berlino. In questi giorni ha organizzato un masterclass internazionale di flauto a Chieti con studenti arrivati da tutta Europa e sabato si esibirà a Penne con questi allievi mentre domenica sarà sul palco con il catirratista Jakub Kosciuszko (auditorium San Giovanni Evangelista ore 18).

Resteranno aperti, poi, il Museo archeologico, il Museo d’arte moderna e contemporanea e il Museo naturalistico, così come le chiese più importanti. Oltre al Fai e al Comune, con le scuole, hanno collaborato alcuni portatori di interesse, tra cui Rita Rossi.