Festival Seicentonovecento: parte da Pescara l’undicesima edizione

scandaliParte dalla chiesa di S. Maria Vergine del Rosario di Pescara l’undicesima edizione del Festival internazionale di musica antica “Seicentonovecento”, che anche quest’anno, combattendo la crisi e il pessimismo dilaganti nel mondo della cultura, non rinuncerà alla missione di contribuire a diffondere un’educazione alla musica antica in Abruzzo.

Sostenuto dalla Fondazione Carichieti e patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dall’assessorato alla cultura della Regione Abruzzo e dagli assessorati comunali alla cultura di Chieti e Pescara, il festival ospiterà giovedì 30 luglio alle 21 l’organista Luca Scandali, primo premio al prestigioso dodicesimo Concorso Internazionale d’Organo “Paul Hofhaimer” di Innsbruck (Austria) del 1998, riconoscimento assegnato solo quattro volte nella quarantennale storia del concorso. Il 30 luglio Luca Scandali proporrà brani di Johann Sebastian Bach e ricorderà Felix Mendelssohn Bartholdy nel duecentesimo anniversario della nascita.

targa 2009L’inizio del Festival è segnato dall’arrivo della targa d’argento del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la quarta che l’associazione riceve per il festival: in passato ha già ricevuto due targhe d’argento del Presidente della Repubblica (2007 e 2008), una targa di merito dal Presidente del Senato (2008) e una medaglia di merito dal Presidente della Repubblica (2005).

Pierluigi Mencattini, presidente di Ensemble ‘900,  spiega le novità di quest’anno:

La novità di quest’anno  è l’ingresso simbolico di 1 euro ad ogni concerto: l’incasso verrà devoluto alla Fondazione Negri Sud Onlus di Santa Maria Imbaro (Ch). Da quest’anno c’è inoltre la possibilità di tesserarsi come soci sostenitori a 15 euro per 16 concerti: in questo caso si riceve in omaggio anche il nostro ultimo cd, che verrà distribuito ad offerta libera in occasione degli appuntamenti e presso le sedi del Negri Sud.

Il festival proseguirà il 3 agosto a Pianella con l’ensemble Laus Concentus, ossia Ubaldo Rosso e Annamaria Calciolari, e il 5 agosto a Chieti con l’Ensemble Vocale di Ravenna diretta da Elena Sartori. Sandro Piazza e Diego Cannizzaro arricchiranno la chiesa di Moscufo (Pe) con un’esecuzione il 10 agosto, mentre il Collegium Pro Musica di Genova proporrà un interessante mix di musica e vino: Stefano Bagliano e Federico Guglielmo saranno infatti il 12 agosto a Tollo (Ch).

Valentino Ermacora e Danila Alta, alias Ensemble Il Cimento degli Affetti di Genova, si esibiranno il 13 agosto presso la villa comunale di Roseto (Te). Le sere del 14 (a Pescara), 15 (Civitella Roveto, Aq) e 16 (Bolognano) saranno dedicate al Complesso Strumentale Italiano, in cui il violinista Pierluigi Mencattini verrà affiancato dalla clavicembalista Giovanna Tricarico. Il 17 agosto l’ensemble vocale Altoliventina di Pordenone, diretta da Sandro Bergamo, si esibirà presso il teatro comunale di Palena (Ch), mentre il 20 agosto sarà Luco dei Marsi (Aq) a godere degli Apulia Baroque Ensemble e del nostro patrimonio musicale tutto abruzzese: quello che passa per Michele Mascitti, originario di Villa S. Maria che fece fortuna in Francia.

Il 26 e il 27 agosto l’amico organista slavo Milko Bijak bissa e torna in Abruzzo per il Festival: il 26 e il 27 agosto sarà a Vasto, presso la concattedrale di San Giuseppe, e a Pescara, presso la chiesa di Santa Maria Vergine del Rosaio. Tappa a Magliano dei Marsi (Aq) il 28 agosto con Labirinto armonico e Adriano Meggetto e chiusura affidata al sopranista Angelo Manzotti (vincitore del Concorso Internazionale di canto “Luciano Pavarotti” di Philadelphia nel 1992) il 29 agosto a Vasto Labirinto armonico con Walter D’Arcangelo e Alexandre Ferrero il 30 agosto nella suggestiva cornice del castello di Roccascalegna (Ch).