Dragaggio,completate le analisi Arta sui campioni di sabbia

PESCARA – Il commissario del dragaggio, Guerino Testa, informato dal direttore generale dell’Arta, Mario Amicone sull’esito delle analisi  effettuate  sui 53 campioni di sabbia prelevati nelle scorse settimane dalla darsena del porto di Pescara , ha comunicato che in  base alle prime e sommarie informazioni sembra  non ci siano discordanze rispetto a quanto già emerso sui primi 12 campioni, per i quali non era stata esclusa la possibilità di versamento a mare a seguito del dragaggio (sempre che il sito a mare sia compatibile).
I risultati saranno inviati urgentemente all’Ispra, che dovrà esprimere un parere, “ci auguriamo a stretto giro” – dice Testa. Nello stesso tempo l’Arta si è attivata anche su un altro fronte: ha eseguito ieri i prelievi nel sito a mare (indicato dall’Ispra) e ha già inviato i campioni ai laboratori dell’Agenzia dislocati in varie località della regione.
Ha detto ancora Testa:

ricordo  che in caso di compatibilità tra il materiale della darsena e i siti a mare si potrà continuare a lavorare sull’ipotesi di versare in Adriatico la sabbia da dragare, e proprio di questo abbiamo parlato nei giorni scorsi nell’ambito di un tavolo di lavoro convocato in Provincia. Desidero ringraziare l’Arta per il supporto tecnico fondamentale che sta fornendo: il personale dell’Agenzia sta dimostrando grande professionalità e spirito di abnegazione e mi è stato assicurato che entro dieci giorni avremo anche i risultati relativi al sito a mare, che ci consentiranno di pianificare le mosse future. Evidentemente si è capito che ci muove nell’ambito di un’emergenza, e questo è fondamentale.