Convegno: “La gestione dei rifiuti, ora tocca a noi”

Nel corso dell’incontro formativo  è stata illustrata ieri la proposta di Piano di gestione dei rifiuti redatta dalla Provincia di Pescara

PESCARA – Si è svolto ieri  a Città Sant’Angelo  l’ultimo degli incontri formativi promossi dalla Provincia di Pescara nel settore dei rifiuti, come hanno  annunciato il presidente Guerino Testa e l’assessore all’Ambiente della Provincia di Pescara, Mario Lattanzio. Durante il Convegno dal titolo”La gestione dei rifiuti, ora tocca a noi!” è stata illustrata la  proposta di Piano di gestione dei rifiuti redatta dalla Provincia di Pescara con la consulenza dell’esperto, l’ingegner Andrea Cirelli e condiviso dai sindaci del territorio e dalle associazioni ambientaliste .
Punti cardini del Piano sono la discarica residuale pubblica a Piano di Sacco nel comune angolano come individuato dalla Provincia e la necessità di puntare anche sulla raccolta differenziata.

Ha spiegato Lattanzio:

in questi mesi inoltre,  abbiamo individuato le aree idonee alla localizzazione di impianti di compostaggio nella zona della Val Tavo e Loreto. L’Abruzzo è in emergenza e il Piano deve essere pronto il prima possibile per evitare situazioni disastrose.

All’incontro hanno preso parte Massimo Sfamurri, presidente della Società Ambiente S.p.A, Mario Sunseri, consulente di Ambiente S.p.A., Isabella Del Trecco, assessore all’Ambiente del Comune di Pescara, Gabriele Florindi, sindaco di Città Sant ‘Angelo, e il primo cittadino di Elice, Gianfranco De Massis che ha espresso perplessità sul sito della discarica.
Il 4 luglio è il termine fissato per le osservazioni al Piano. Successivamente il documento approderà in Commissione Ambiente e in Consiglio provinciale per l’adozione dello strumento di gestione dei rifiuti.

Ha ribadito Lattanzio:

si tratta di un Piano tecnico e non politico  essenziale per il territorio al fine di evitare qualunque tipo di emergenza legata ai rifiuti.