Contributi alle PMI abruzzesi: domani l’incontro organizzato da CONFAPI Abruzzo e API Pescara

CITTA’ SANT’ANGELO – Venerdì 12 febbraio a Città S. Angelo, ore 16, presso il salone delle conferenze dell’Hotel Miramare, in via Tito De Cesaris, si svolgerà l’incontro (workshop) organizzato da CONFAPI Abruzzo e API Pescara sul tema “Contributi alle PMI abruzzesi con il Programma regionale per il consolidamento delle passività a breve in virtù dell’Accordo quadro tra Regione Abruzzo, Abi e Unicredit.

All’ incontro saranno presenti l’Assessore alle Attività Produttive, Alfredo Castiglione, il Coordinatore Generale di Abruzzo Sviluppo, Lucia Mazzone, Il Presidente di CONFAPI Abruzzo, Cav. Giulio Pedicone, il Segretario Regionale CONFAPI Abruzzo, Ernesto Petricca, il Responsabile Unicredit Mediocredito Centrale, Pierpaolo Proietti.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del “Programma di misure straordinarie” (c.d. Pacchetto Anticrisi) varato dalla Regione Abruzzo per contrastare la crisi economica  e sostenere la ripresa produttiva del territorio, anche in virtù dell’Accordo Quadro siglato con l’Associazione Bancaria Italiana (ABI) e l’Unicredit Mediocredito Centrale.

Queste le parole di Alfredo Castiglione  rilasciate sul provvedimento:

Con questa misura intendiamo dare una boccata d’ossigeno  alle PMI abruzzesi in difficoltà creditizia e finanziaria nei confronti delle banche e aiutarle a contrastare l’onda lunga della crisi economica.

La Regione Abruzzo scende in campo per dare una risposta tempestiva e mirata al rilancio dell’economia del territorio. Attraverso il consolidamento delle passività a breve,  le PMI godranno di un prolungamento dell’esposizione debitoria a tassi agevolati, riducendo lo sfasamento temporale tra entrate e spese, fattore che influisce ancor più negativamente in situazioni di congiuntura economica negativa.

Tale iniziativa potrebbe trovare ulteriori coperture finanziarie tramite l’utilizzo dei fondi FAS, non appena disponibili. Siamo coscienti che si tratta di una manovra che non risolve tutti i problemi ma, in questo momento di difficoltà, abbiamo ritenuto strategico dare la possibilità alle imprese di rimodulare i loro debiti, svolgendo una vera e propria azione di pronto soccorso, con l’intento di restituire al sistema produttivo un clima di distensione e di maggiore fiducia nei confronti delle istituzioni.

Abruzzo Sviluppo, società in house della Regione Abruzzo, su invito di Confapi Abruzzo nel presente incontro informerà le parti economiche e sociali circa le opportunità offerte dal Programma Regionale per il consolidamento delle passività a breve a beneficio delle PMI abruzzesi e circa le modalità per accedere ai contributi.

La dotazione finanziaria per questa misura è di  6milioni e 500mila euro a beneficio delle Piccole e Medie imprese (PMI) aventi sede legale e almeno un’unità produttiva nel territorio abruzzese, ad  esclusione di quelle operanti nei settori dell’agricoltura, della pesca, dell’acquacoltura e dell’industria carboniera.

Oltre al Programma per il consolidamento, il Pacchetto Anticrisi è composto da altri interventi specifici, quali il Programma regionale di Microcredito a beneficio di soggetti residenti in Abruzzo che intendano avviare o consolidare microimprese in forma di ditte individuali o microattività anche di natura professionale, il  Fondo Regionale di Solidarietà a favore delle famiglie in difficoltà economiche per la perdita di lavoro di almeno un appartenente al nucleo familiare, l’adesione al Progetto Arco promosso dal Ministero del Lavoro e da Italia Lavoro per la crescita dell’occupazione e il rifinanziamento delle Legge Regionale 7/03 e del relativo regolamento in favore di imprese vittime di usura e racket.