Città Sant’Angelo, Biblioteca Comunale aperta anche il sabato mattina

bibliotecaAttivato l’accesso on-line a Le Scienze

CITTA’ SANT’ANGELO (PE) – Dal 29 marzo, la Biblioteca Comunale “Nicola Castagna” – sezione adulti – sarà aperta anche il sabato mattina: giovedì 20 marzo 2014 la giunta ha approvato il giorno aggiuntivo di apertura dalle 8.30 alle 12.30, per venire incontro alle richieste degli studenti e delle scuole. Nelle aperture pomeridiane l’orario di chiusura si anticipa dalle 19.30 alle 19.00. Così, l’orario diventa dal lunedì al venerdì 8.30/13:30 e 14:30/19:00, il sabato 8.30/12:30. La nuova apertura sarà a costo zero, in quanto il risparmio energetico (elettricità e riscaldamento) della mezz’ora della sera cancellata andrà a coprire la giornata del sabato, indicativamente nell’arco del periodo scolastico. Invariati invece gli orari della Biblioteca Ragazzi lunedì/martedì/mercoledì/giovedì/venerdì 15:00/19:00. Il cambiamento di orari è infatti soprattutto a servizio di studenti di scuole superiori e universitari.

Intanto nella Biblioteca continua anche la rivoluzione digitale: da poco è stato infatti attivato l’accesso on-line a Le Scienze, l’edizione italiana di Scientific American. In biblioteca è così possibile consultare liberamente e gratuitamente l’archivio con oltre 4200 articoli scientifici pubblicati dal 1968 ad oggi. “Si tratta di materiale utile non solo agli appassionati di scienza” spiega “ma anche agli studenti, che possono utilizzare l’archivio per le loro ricerche sugli argomenti più disparati, oppure togliersi la curiosità di leggere – in italiano – testi scritti direttamente da grandi scienziati come Albert Einstein, Stephen W. Hawking e Margherita Hack”. In biblioteca, poi, è possibile consultare anche Le Scienze in edizione cartacea. La biblioteca ha da tempo messo a disposizione degli utenti la versione elettronica dei quotidiani locali, in via sperimentale: “la risposta dell’utenza è stata buona” spiega il responsabile Fabrizio Nerone “anche se è ancora presto per pensare di abbandonare la carta”. L’utilizzo del tablet per la lettura è tuttavia ancora “a richiesta”, e non è sempre disponibile ai cittadini: “servirebbe una struttura per fissare il dispositivo, come quelle che si vedono nei supermercati. Tuttavia, l’utenza utilizza abitualmente i computer, e legge così le notizie mentre fa anche altro. Chi viene solo per il quotidiano, generalmente preferisce la versione di carta”. Molto apprezzato lo spazio della Biblioteca Comunale su Anobii, il Facebook dei libri: “in tanti sono venuti a chiederci le ultime novità dopo averle viste da casa, su Anobii. Le opportunità offerte dai social network sono tantissime, anche per l’interscambio di testi in formato elettronico”.