Circolo bocciofilo a Paganica: Pescara e la Circoscrizione Castellamare insieme per la ricostruzione

La Circoscrizione Castellamare promotrice del gesto di solidarietà; oggi, alle 16.00, la consegna dell’assegno.

PESCARA – Oggi, alle ore 16.00, Pescara e la Circoscrizione Castellamare  consegneranno  alla frazione di Paganica oltre 42mila euro per la ricostruzione del Circolo Bocciofilo, uno dei maggiori punti di aggregazione del territorio distrutto dal terremoto del 6 aprile, con l’obiettivo di restituire un pezzo della propria vita ai fratelli colpiti dieci mesi fa da un sisma devastante. Pescara continuerà a sostenere la rinascita de L’Aquila e dei suoi borghi attraverso iniziative concrete che sono già in cantiere.

Ieri mattina,  il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia e il Presidente della Circoscrizione Castellamare Paolo Tarantelli hanno convocato una conferenza stampa per illustrare l’iniziativa di solidarietà suddetta . Presenti anche l’assessore al Decentramento Stefano Cardelli, ex presidente dello stesso Consiglio di quartiere nella passata consiliatura, promotore dell’iniziativa, e alcuni consiglieri dell’attuale e della passata consiliatura circoscrizionale, tra cui Benedetto Gasbarro, coordinatore della Commissione Lavori pubblici, Maria Rita Paoni Saccone, coordinatrice della Commissione cultura, Alessandro Baldati, coordinatore della Commissione Turismo, Mirko Frattarelli, capogruppo Pd, consigliere di minoranza, e l’ex consigliere Mimmo Valente.

Ha ricordato il sindaco:

Lo scorso 6 aprile, alle 3.32, una scossa di terremoto lunga venti, interminabili secondi, ha distrutto L’Aquila, ha raso al suolo il suo centro storico, alcuni dei suoi borghi più belli e suggestivi. Una scossa infinita che ha strappato alla vita oltre 300 persone, bambini, studenti, ragazzi, mamme, papà, nonni, ha sconvolto la vita di intere famiglie, alcune cancellate completamente. Una tragedia immane che mai nessuno di noi potrà dimenticare. E Pescara non ha dimenticato, i pescaresi non hanno dimenticato.

Da quel tragico 6 aprile si sono susseguite una dopo l’altra le iniziative di solidarietà, prima per affrontare l’emergenza, fornendo generi di prima necessità, vestiti, cibo. Negozi, ristoratori e albergatori si sono prodigati in ogni modo per far sentire a proprio agio i fratelli aquilani che avevano perso ogni cosa. Ma subito dopo, e ancora oggi, occorre concentrare le nostre energie sulle necessità legate alla difficile fase della ricostruzione.

A L’Aquila e agli aquilani dobbiamo restituire non solo case e chiese, ma anche i loro luoghi simbolo, i luoghi di aggregazione, di ritrovo, di incontro, di confronto, di scambio. Ce lo dicono gli stessi aquilani quando chiedono a gran voce di ricostruire il centro storico, che era il cuore, l’anima del capoluogo di regione, un po’ come la nostra piazza Salotto. La circoscrizione Castellamare ha avuto la capacità, la sensibilità e la lungimiranza di comprendere tale necessità e un anno fa, pochi giorni dopo il tremendo sisma de L’Aquila e a poche settimane dal ritorno alle urne per rinnovare il Consiglio comunale e il governo delle Circoscrizioni a Pescara, il passato Consiglio di Circoscrizione Castellamare, con l’attuale assessore al Decentramento e al Commercio Stefano Cardelli in carica come Presidente, prese una decisione importante: ha deciso di destinare i fondi riservati alle attività culturali, sportive e sociali, e i propri gettoni di presenza a un progetto di ricostruzione sul territorio aquilano creando una sorta di gemellaggio. Una decisione che venne votata all’unanimità, maggioranza e opposizione.

Complessivamente venne raccolta la somma di 42mila 835 euro e 51 centesimi. Poi sono trascorsi i mesi e il nuovo Consiglio di Circoscrizione, con il Presidente Tarantelli, ha ripreso il progetto, ha assunto contatti con l’amministrazione comunale de L’Aquila per individuare il progetto da finanziare e oggi siamo pronti a procedere con la consegna dell’assegno.

Ha ancora spiegato Mascia:

La Circoscrizione Castellamare , con i propri 42mila 835 euro, finanzierà la ricostruzione del Circolo Bocciofilo della frazione di Paganica, una struttura devastata anch’essa dal sisma e che rappresentava un punto di ritrovo fondamentale per il territorio, era il principale luogo di aggregazione della frazione intera.

L’assessore Cardelli, soddisfatto, ha detto:

La decisione assunta un anno fa ha forse rappresentato il più bel momento politico vissuto nella Circoscrizione. Nella delibera, che a suo tempo avevamo deciso di non pubblicizzare temporaneamente, abbiamo inserito una postilla, ossia avere la certezza dell’utilizzo finale della somma. Oggi sappiamo che la nostra decisione servirà a riportare un sorriso a Paganica, costruendo una struttura che resterà alla storia.

Il Presidente Tarantelli e i consiglieri attuali ed ex della Circoscrizione consegneranno oggi l’assegno.

Ha detto Tarantelli:

alle 14 partiremo da piazza Italia a bordo di un pullman che ci è stato messo a disposizione gratuitamente dalla Gestione trasporti metropolitani  e alle 16, presso la sede della Circoscrizione di Paganica, incontreremo il sindaco de L’Aquila Massimo Cialente e il Presidente della Circoscrizione De Paolis. Da domani vogliamo dare vita a un rapporto di collaborazione e fratellanza che concretizzeremo anche in ulteriori iniziative.