Chieti, Villa Comunale: inaugurata l’area fitness per i diversamente abili

Foto 1 Inaugurazione area fitness Villa ComunaleCHIETI – Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, ieri mattina, affiancato dalle rappresentati del Club Service “Lions I Marrucini”, dagli Amministratori Comunali, dall’Assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Chieti, dai rappresentanti del Coni Abruzzo e del Comitato Abruzzese Paralimpico, dall’Anffas Chieti, e dal Vicario Episcopale, mons. Camillo Cibotti, ha inaugurato alla Villa Comunale di Chieti la prima area fitness cittadina dotata di attrezzature utilizzabili anche dai diversamente abili.

Nell’ottica di una città sempre più vivibile e accessibile, grazie ad un progetto nato in collaborazione con il Club “Lions I Marrucini”, che si è offerto di finanziare, nel venticinquennale del suo servizio, l’acquisto delle cinque attrezzature, Chieti può essere annoverata fra le prime città italiane ad essersi dotata di un’area verde pubblica tesa a favorire l’attività sportiva nonché l’integrazione dei diversamente abili.

Foto 2 Inaugurazione Villa ComunaleI lavori, eseguiti dall’impresa Urbania di Lanciano, sono stati diretti all’arch. Salvatore Polimeno, che allo scopo ha offerto gratuitamente la propria attività professionale.Gli attrezzi, prodotti dalla Società Doapark, azienda leader in campo internazionale per le attrezzature sportive per disabili sono tutti realizzati nel pieno rispetto della normativa vigente europea e mondiale e soprattutto collaudati contro eventuali atti vandalici.

«È grande l’orgoglio, oggi, per l’inaugurazione di questa area fitness cittadina il cui accesso è consentito a chiunque ma soprattutto vede la sua origine in un progetto dal carattere etico-morale denominato “barrier free living” – ha dichiarato il Sindaco Di Primio –.Un’area verde contraddistinta da un percorso ginnico destinato, in particolar modo, a chi ha difficoltà motorie o disabilità e che vede la sua realizzazione grazie alla generosità del Club “Lions I Marrucini” di Chieti, che ringrazio di cuore, all’impegno dell’architetto Polimeno, del personale comunale ed in particolare dell’architetto Colacito e degli addetti del VII Settore del Comune di Chieti».

«Esprimo la mia più grande soddisfazione – ha dichiarato l’Assessore alla Progettazione e alla Manutenzione del Verde Pubblico, Alessandro Bevilacqua – per la prima ed unica area di verde pubblico in Italia attrezzata per favorire pienamente l’integrazione sociale. La realizzazione di un simile progetto, nel principale polmone verde della città, rappresenta un segno di civiltà ed è per tale motivo che è indispensabile continuare a creare ambienti simili, che siano soprattutto accessibili a tutti e non solo ai più fortunati.Con il raggiungimento di quest’ennesimo traguardo prosegue l’attività dell’Amministrazione Di Primio nel segno di una Chieti “più accessibile”».