Chieti, canile: Di Pasquale denuncia lo stato di degrado dell’area antistante

CHIETI – Il Consigliere Comunale con delega al Randagismo, Franco Di Pasquale, richiama l’attenzione sullo stato di degrado dell’area  intorno al canile e dichiara:

dopo innumerevoli proteste verbali protrattesi per anni e dopo aver rivolto inviti pressanti all’attuale Amministrazione Comunale sono costretto tornare a denunciare il vergognoso e preoccupante stato di degrado in cui versa l’area antistante il canile comunale di Valle Para.Il perimetro esterno della struttura, infatti, è ormai all’abbandono e nell’indifferenza di tutti cresce una lussureggiante vegetazione (all’interno della quale proliferano colonie di ratti anche di notevoli dimensioni) che ne rende assai difficoltoso persino il raggiungimento da parte degli operatori dell’Asada che con passione si occupano dei circa 330 cani ivi ospitati. Se entro il Natale non vi saranno interventi risolutivi della situazione, mi vedrò costretto a rivolgermi alle Autorità competenti ed, in ultima istanza, anche a “Striscia la notizia” poiché è noto a tutti che solo quando si mette in modo la macchina mediatica del Gabibbo i politici si destano dal loro torpore e terrorizzati dal perdere consenso si mettono a disposizione dei cittadini.