Campovalano, Sagra & Profano 2011

CAMPOVALANO (TE) – Al via , oggi 11 luglio, la manifestazione “Sagra e Profano” che, per l’Associazione “Campovalano Viva”, rappresenta il momento più importante della stagione. Il programma delle manifestazioni che l’’Associazione propone, va al di là della classica sagra di paese poiché oltre a proporre deliziosi piatti a base di tartufo permette anche una riflessione culturale.

La scelta degli eventi in calendario ripercorrono quello degli anni precedenti, con variazioni ed arricchimenti, sia per quanto riguarda l’aspetto culturale che quello gastronomico.

A Campovalano, alle pendici dei Monti Gemelli, dove il tartufo cresce in abbondanza ed in ogni periodo dell’anno, si celebra la fiera e la sagra di questo prezioso tubero che ha allietato ed impreziosito, col suo tocco inconfondibile di sapore e profumo, le tavole dei buongustai di tutti i tempi;  a Campovalano il tartufo si mescola alla storia, alla cultura popolare, all’arte.

Quest’anno con la mostra di moto d’epoca si ripercorre la storia di un mezzo di locomozione molto desiderato. L’invenzione della motocicletta viene fatta risalire all’ingegnere francese Louis-Guillaume Perreaux che depositò il relativo brevetto (n.83691) il 16 marzo 1869 e realizzò un veicolo a due ruote funzionante a vapore. La prima motocicletta con motore a combustione interna si deve a due inventori tedeschi, Gottlieb Daimler e Wilhelm Maybach, che costruirono il primo prototipo, nel 1885, in una piccola officina di Cannstatt (nelle vicinanze di Stoccarda).

Poi lungo le vie della mostra-mercato, le qualità organolettiche dei prodotti della nostra terra, come il tartufo, il vino, il formaggio, l’olio, i salumi ed il miele, sprigioneranno un turbinio di profumi e sapori delicati e persistenti al palato che ricorderemo a lungo. Tutto questo è “Sagra & Profano”, che la  Associazione con enorme sacrificio ed impegno porta avanti per promuovere i valori e le tradizioni di un territorio che altrimenti andrebbero perduti e dimenticati, e per far acquisire una conoscenza positiva sulle potenzialità dello stesso .