Campobasso-Chieti 0-3: ai neroverdi bastano 30 minuti

CAMPOBASSO – I neroverdi calano il tris e continuano nel loro momento positivo imponendosi al “Nuovo Romagnoli” di Campobasso dopo aver ipotecato il successo già dopo la prima mezzora di gioco. Un risultato che conferma il buon grado di maturità raggiunto dai ragazzi di Paolucci capaci di far bene anche lontano dall’Angelini (tre successi ed un pari nelle ultime quattro trasferte).

COSÌ IN CAMPO – Padroni di casa con il 4-2-3-1 con la linea difensiva costituita da Modica, Altobello, Scudieri e Posillipo con i mediani Forgione e Quadri. In avanti il solo Balistreri supportato dal trio Todino, Cenciarelli e Giannattasio. Assenti Matteo e Triarico in panchina D’Anna che rientra dalla squalifica. Modulo speculare per i neroverdi che davanti a Feola schierano Bigoni, Pepe, Migliorini e Malerba ben coperti da Amadio e Del Pinto. In avanti Lacarra terminale offensivo con Fiore, Sabbatini e Berardino alle spalle.

IL MATCH – Al 15′ la gara si mette già bene per gli abruzzesi che passano con Fiore che in area riceve il pallone da Berardino e conclude con un preciso diagonale sul secondo palo. Padroni di casa che non riescono a reagire ed il tecnico Paolucci pensa bene a chiudere l’incontro per tempo. Lacarra dopo una bella percussione sulla destra di Fiore a fallire la conclusione sotto porta, sparando alto. Ma al 29′ viene fermato in area irregolarmente da Scuderi per il penalty che viene fatto ripetere: nella prima circostanza l’attaccante si fa respingere la conclusione da Iuliano, nella seconda però riesce a segnare mirando sempre angolato alla sinistra del portiere di casa.

Il Campobasso prova la carta Cruz per Giannattasio (8′) mentre Paolucci inserisce Anastasi per Lacarra (1′). Ma la timida reazione è insufficiente a spaventare i neroverdi ben messi in campo, ordinati e pronti alle ripartenze. Nel finale sono gli uomini di Paolucci a sferrare il terzo colpo al 37′ con Sabbatini di testa su punizione dalla destra di Fiore: ottimo l’inserimento del centrocampista teatino, lasciato indisturbato nell’occasione. Al termine dell’incontro applausi per i neroverdi da parte dello sportivo pubblico di casa e abruzzesi che con questo colpo esterno balzano al quinto posto in classifica scavalcando il Lamezia e rosicchiando due punti alla Paganese. Nel prossimo turno derby all’Angelini contro il fanalino di coda Celano prima della pausa natalizia.

TABELLINO:

CAMPOBASSO (4-2-3-1): Iuliano; Modica, Altobello, Scudieri, Posillipo (33’ st Esposito); Forgione, Quadri; Todino (24’ pt D’Anna), Cenciarelli, Giannattasio (8’ st Cruz); Balistreri. A disposizione: Falcione, Piano, Cirillo, Fazio. Allenatore: Imbimbo.

CHIETI (4-2-3-1): Feola; Bigoni, Pepe, Migliorini, Malerba; Amadio, Del Pinto; Fiore (44’ st Rossi), Sabbatini, Berardino (17’ st Gammone); Lacarra (1 ’st Anastasi). A disposizione: D’Ettorre, Gialloreto, Serpico, Heredia. Allenatore: Paolucci.

Arbitro: Reni di Pistoia (Sbreccia di Castellammare di Stabia e Menicaccci di Viterbo).

Reti: 16’pt Fiore, 29’pt Lacarra su rigore, 37’st Sabbatini

Ammoniti: Sabbatini, Scudieri, Quadri, Feola, Balistreri

Recupero: 4 minuti nel primo tempo e nella ripresa

Note: spettatori 500 circa. Angoli: 4-1.