C5, Verona-AcquaeSapone Fiderma 3-5: abruzzesi corsari, quinto posto conquistato

Caetano LPVERONA – Colpo esterno dell’AcquaeSapone Fiderma che passa con il punteggio di 5-3 a Verona raggiungendo la quinta posizione in classifica. La sconfitta della Marca permette ai neroazzurri di scalare ulteriormente la graduatoria in quello che è l’ottavo successo esterno stagionale. Primo obiettivo centrato: 40 punti e tante chance per poter puntare anche al quarto posto, sempre ad una sola lunghezza.

IL MATCH – Il Verona vuole giocarsela con tutte le energie a disposizione. Se qualcuno si aspettava un avversario demoralizzato e allo sbando, si sbagliava di grosso.

Gli scaligeri con la loro aggressività sorprendono un po’ i nerazzurri, trovando il vantaggio dopo 5’ con il brasiliano Peruzzi. L’abitudine dei ragazzi di Bellarte a giocarsela senza paura lontano da casa (7 le vittorie conquistate prima di questa gara in trasferta) esce alla distanza. Qualche minuto di pressione e arriva il pari: lo firma Coco Schmitt, aiutato dalla deviazione fortuita di Forgiarini. Si va negli spogliatoi con il parziale di 1 a 1.

É ancora tutta da giocare. Zaramello e compagni tornano in campo con lo spirito giusto e un pizzico di attenzione in più rispetto all’avvio di partita. Stavolta è il Verona ad essere colto di sorpresa, dopo 4’50’’ Caetano cambia la storia della partita centrando il tiro del sorpasso. Escono con il passare dei minuti i limiti e soprattutto le paure dei veneti, consapevoli di essere esposti alle rischiose avanzate angolane. Ma il vantaggio dà sicurezza e il gioco diventa ancora più fluido, tanto da produrre il colpo dell’1-3 dopo 11’53’’. Lo firma Hector, che sale a quota 18 in classifica marcatori. Sul Pala Olimpia scende il gelo, è un ko che può costare la retrocessione diretta ai gialloblu. La sfuriata dei locali arriva subito e porta al 2-3 (ancora Peruzzi) che sembra poter riaprire i giochi. Ma è solo un’illusione, perché la squadra di Bellarte è un treno in corsa: Caetano fa il bis personale (e sono 11 in campionato per lui) e porta a quattro le reti nerazzurre. Gol che costringe Verona a scoprirsi e rischiare. Così è, e a meno di 2’ dalla sirena si crea lo spazio per l’avanzata del portiere-bomber Zaramello: suo il 2-5 che chiude la gara. Il terzo gol di Fedele per la squadra di casa non cambia il destino di un match dominato dopo i primi 5’ del primo tempo.

TABELLINO:

VERONA – ACQUAeSAPONE FIDERMA 3-5 (pt 1-1)

VERONA: Forgiarini, Campagnaro, Anzolin, Tres, Fedele, Caceffo, Otero, Fusari, Peruzzi, Cecchini, Martin, Mielo. All. Lange.

ACQUAeSAPONE FIDERMA: Zaramello, Delpizzo, Caetano, Hector, Chaguinha, Montefalcone, Silveira, Coco Schmitt, Giansante, Ficili, Zanchetta, Nei. All. Bellarte.

Arbitri: Albertini (Ascoli Piceno), Peroni (Città Di Castello ) Crono: De Poli (Mestra).

Reti: nel pt 5’14’’ Peruzzi (V), 9’45’’ Coco Schmitt (A); nel st 4’50’’ Caetano (A), 11’53’’ Hector (A), 15’40’’ Peruzzi (V), 16’13’’ Caetano (A), 18’07’’ Zaramello (A), 18’23’’ Fedele (V)

Ammoniti: Tres (V), Fedele (V).