C5 Cus Chieti, Di Muzio: “Chiuderemo questo campionato in crescendo”

fabiano di muzioCHIETI – Alla vigilia della prossima sfida di campionato contro il Futsal Potenza, in programma questo pomeriggio alle ore 16 è intervenuto, Fabiano Di Muzio, uno dei giocatori più in forma della compagine neroverde a fare il punto della situazione. Una trasferta contro un avversario in piena corsa playoff ma che non deve spaventare il Cus, chiamato a mantenere i 5 punti di vantaggio dalla zone retrocessione.

Fabiano la partita di sabato come ti è sembrata?

Inizialmente, quella di sabato è stata una partita bloccata anche per colpa della tensione. Non è stata molto spettacolare, ma alla fine abbiamo ottenuto quello che noi volevamo ovvero una vittoria tranquilla senza grossi patemi d’animo. Abbiamo anche ribaltato il risultato dell’andata nel caso di un eventuale arrivo a pari punti, abbiamo lo scontro diretto a nostro vantaggio; in sostanza è stata una giornata molto positiva, condita anche dal mio diciannovesimo gol stagionale.

Sono soddisfatto per questo gol anche perché sono 12 partite consecutive che segno, tolta la squalifica contro Loreto. I miei gol stanno aiutando la squadra e la squadra sta aiutando me. Anche perché senza di loro non potrei fare gol.

Ti aspettavi un atteggiamento così rinunciatario nella ripresa da parte del Modugno?

Ci aspettavamo un atteggiamento totalmente diverso da parte loro, più combattivo. Invece nella ripresa loro si sono fermati e noi dal canto nostro abbiamo cercato di salvaguardarci visti anche i due diffidati che avevamo, non abbiamo rischiato più di tanto per presentarci al completo domani a Potenza.

Sono già un po’ di gare che la squadra è al completo con tutti i suoi elementi, cosa che in precedenza è accaduta di rado. Secondo te se non ci fossero state tutte queste squalifiche e infortuni vari ora si parlerebbe di tutt’altri obiettivi?

Questo è poco ma sicuro; avremo sicuramente trovato la quadratura del cerchio molto prima magari già a metà del girone d’andata e sicuramente il nostro campionato sarebbe stato diverso. Secondo me però siamo stati anche bravi a non buttarci giù, nel momento in cui eravamo in grande difficoltà; non ci dimentichiamo che all’ultima gara del girone d’andata avevamo solo un punto e adesso ne abbiamo quindici e abbiamo in prospettiva quattro partite dove secondo me possiamo fare bei risultati tranquillamente. Sono certo che chiuderemo questo campionato in crescendo, per prepararci al meglio già in prospettiva per la nuova stagione, nella quale partendo già al completo sarà sicuramente un altro tenore di stagione con obbiettivi diversi.

A Potenza cosa ti aspetti?

Sarà sicuramente una partita molto più difficile rispetto a quella di sabato scorso, perché incontreremo una squadra che lotta per i play off costituita da sei o sette italo-brasiliani e quindi sarà dura per noi. Sono convinto che noi con la testa a posto e con la tranquillità della classifica, ce la giocheremo con tranquillità anche perché quando siamo tranquilli noi possiamo fare risultato contro chiunque.