Bullismo e microcriminalità, controlli sul territorio di Pescara

PESCARA – Nelle giornate di ieri ed oggi Polizia municipale e Forze dell’Ordine saranno impegnate nei controlli sul territorio, anche nelle ore notturne, che interesseranno in particolare piazza della Rinascita e Pescara vecchia, una presenza richiesta a più riprese all’amministrazione comunale dagli stessi fruitori e operatori del centro storico nell’ambito dell’operazione sicurezza cominciata  nove mesi fa, con l’installazione delle telecamere nei punti di maggiore aggregazione dei giovani per garantire un divertimento sano e sereno a tutti i ragazzi.A proposito degli interventimessi in atto, per arginare fenomeni di bullismo e microcriminalità, ha detto il sindaco di Pescara Mascia:

le nostre  attenzioni  sono concentrate in modo particolare su piazza Salotto dove, come ha segnalato alcune settimane fa il Presidente della Commissione consiliare Pari Opportunità Daniela Arcieri Mastromattei, si sono verificati nei mesi scorsi, alcuni spiacevoli episodi di bullismo da parte di gruppi di adolescenti ai danni di altri ragazzini minorenni o anche di semplici passanti.

Lo stesso Presidente Arcieri aveva sollecitato la dislocazione di pattuglie della Polizia municipale nel punto di forte aggregazione giovanile per attuare una politica di prevenzione prima ancora che di repressione. L’appello è stato subito intercettato dall’amministrazione comunale e dalle Forze dell’Ordine che hanno attuato il dispositivo di osservazione e tutela, teso a incrementare la percezione di sicurezza negli utenti che ogni sabato e domenica affollano il centro urbano e le aree limitrofe.

Tra le 15 e le 21 i monitoraggi si concentreranno dunque nell’area di piazza Sacro Cuore, corso Umberto, piazza della Rinascita, piazza Primo Maggio e l’area antistante la fontana ‘La Nave’ del maestro Cascella, con il pattugliamento affidato ai poliziotti e ai Carabinieri di quartiere, alla Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato e Polizia provinciale, oltre alla Squadra Volante e alla Polizia municipale, mentre due unità della Squadra Nautica inizieranno l’attività di controllo del litorale cittadino tra la Madonnina e piazza Primo Maggio.L’obiettivo è dunque quello di far sentire forte e concreta la presenza dello Stato e dell’amministrazione comunale sul territorio scoraggiando piccole aggressioni, ma anche altri reati, come furti o scippi.

Ha proseguito il sindaco:

nelle ore serali, dunque tra le 22 e le 2 di notte, lo stesso dispositivo verrà replicato al centro storico, dove da anni gli stessi operatori e imprenditori hanno sollecitato addirittura l’istituzione del posto fisso della Polizia municipale che, entro breve tempo, andremo a dislocare in alcuni locali individuati all’interno del Museo delle Genti d’Abruzzo .

Gli agenti pattuglieranno il territorio, via delle Caserme, corso Manthonè, piazza Unione, via Conte di Ruvo, piazza Garibaldi e via dei Bastioni, perché è evidente che la presenza delle Forze dell’Ordine rappresentano un naturale deterrente contro ogni fenomeno di microcriminalità e una sicurezza in più per chi vive, lavora o semplicemente chi frequenta nel tempo libero il nostro centro storico, che la nuova amministrazione comunale considera il ‘gioiello’ della città, una piccola ‘bomboniera’ che stiamo riqualificando e che sta attraversando un momento di sofferenza per la mancata disponibilità dei parcheggi lungo la golena sud, chiusa per le operazioni di risanamento urgente del sovrastante ponte dell’asse attrezzato da parte dell’Anas. Si tratta però di una condizione momentanea che stiamo per risolvere con la riapertura parziale della superficie da un lato e con il collaudo tempestivo di circa 250 posti auto ricavati sotto il rilevato ferroviario e di fronte al nuovo scalo di Porta Nuova, dunque situati a due passi da Pescara vecchia. Intanto i controlli congiunti delle Forze dell’Ordine si sono già attuati nelle scorse settimane, riscuotendo il consenso dei nostri stessi imprenditori.