Bonifica ex Cofa,arrivano i fondi regionali

Sospiri e Mascia sottolineano la sinergia esistente tra Comune e Regione, che permetterà di risolvere un  problema   di vecchia data  e di salvaguardare sia la salute dei cittadini che il decoro della città

PESCARA Il capogruppo comunale Pdl Lorenzo Sospiri ha comunicato,ieri, l’avvenuta approvazione dell’emendamento per una variazione di bilancio in Consiglio regionale relativo alla  erogazione  di 300mila euro per la  bonifica dell’ex Cofa . L’emendamento  firmato dall’assessore al Bilancio Masci e da Sospiri  consente uno stanziamento di 300mila euro necessari per smantellare le coperture in cemento amianto dei fabbricati dismessi della struttura, ponendo dunque fine alla problematica riemersa nei mesi scorsi.

Ha detto Sospiri:

non comprendiamo però l’atteggiamento dei consiglieri del Partito Democratico: per tre mesi i consiglieri comunali del Pd si sono profusi in dibattiti, conferenze stampa, comunicati in cui hanno lanciato una pioggia di accuse a Comune e Regione, in teoria colpevoli di non aver provveduto a smantellare in un anno quei tetti in eternit che il centro-sinistra ha ‘salvaguardato’ per sei anni di amministrazione.

Sospiri sostiene che per Pescara e per l’intera Regione Abruzzo si tratta di un passaggio storico : nella stessa giornata infatti è stato siglato il ritorno dell’ex Cofa alla Regione e, mentre in Comune si firmava il protocollo d’intesa per la riconsegna dell’immobile, in Regione è stato approvato il suddetto  emendamento.

Ha detto ancora Sospiri:

Resta lo sconcerto per il voto contrario all’emendamento espresso dai consiglieri del Pd, ad eccezione della Sclocco, che hanno tentato di far saltare l’emendamento, dopo che per tre mesi hanno lanciato accuse contro la cosiddetta ‘inerzia’ di Regione e Comune le quali, al contrario, in poche settimane hanno risolto una problematica che la città si trascinava dietro da vent’anni.

E soprattutto dopo che appena ieri hanno bloccato i lavori del Consiglio comunale di Pescara per quattro ore per l’approvazione di una mozione con la quale si chiedeva l’abbattimento degli immobili, lo stesso provvedimento oggi invece bocciato in Regione. Segno, evidente di un partito scollato con la realtà, completamente spaccato, ormai privo di una leadership e di una guida, e che viaggia a vista, con il solo obiettivo di ‘fare opposizione’ sempre e comunque, indipendentemente dall’oggetto in discussione e soprattutto senza preoccuparsi del bene e degli interessi della città e del territorio.

Sull’erogazione del finanziamento è intervenuto anche il sindaco Albore Mascia che ha espresso il ringraziamento dell’intera amministrazione comunale nei confronti della Regione Abruzzo  in quanto  ha tenuto fede all’impegno assunto e ha individuato nel proprio bilancio quei fondi necessari per restituire, dopo vent’anni, decoro e dignità a un’area strategica del territorio, l’ex Cofa attraverso la rimozione dell’eternit. Il sindaco ha sottolineato altresì  la perfetta sinergia esistente  tra enti locali che sta permettendo di rilanciare l’immagine non solo di una città, ma dell’intera regione.

Ha ricordato Mascia :

da mesi stiamo portando avanti un dialogo fatto di collaborazione con la Regione Abruzzo per giungere a quello che è un obiettivo comune, la bonifica dell’ex Cofa con la rimozione dell’amianto e l’abbattimento di ruderi che, come ho sottolineato ieri in occasione del Consiglio comunale, rappresentano uno spettacolo indecente per una città come Pescara, una pessima vetrina per la riviera sud che stiamo riqualificando .

E in questi mesi abbiamo chiesto alla Regione Abruzzo, proprietaria dell’intera superficie, di affiancarci nell’opera di bonifica e rilancio dell’area. Già nelle scorse settimane, mentre il Comune provvedeva al risanamento igienico-sanitario del complesso, l’assessore al Bilancio Carlo Masci, consigliere comunale, aveva assicurato la disponibilità di 300mila euro destinati alla rimozione dell’eternit e oggi la Regione ha tenuto fede all’impegno, approvando una variazione di bilancio in tal senso che ora, a grandi passi, ci permetterà di giungere alla bonifica dell’area. Ringrazio dunque l’amministrazione regionale per l’attenzione garantita alla città di Pescara ed esprimo un ringraziamento politico anche nei confronti della consigliera regionale del Pd Marinella Sclocco che, sola all’interno dello stesso Pd, ha anch’essa approvato la variazione, facendo prevalere il senso di attaccamento alla città alla stessa appartenenza politica.