“Atri a tavola”: presentata la nona edizione

L’importante rassegna dedicata alle eccellenze agroalimentari è in programma il 12 – 13 luglio e il 12 – 13 agosto

PESCARA – Ieri  mattina  è stata presentata  a Pescara, nella sede della Regione, alla presenza del vice sindaco ed assessore alla Cultura del Comune di Atri, Domenico Felicione, e dell’organizzatore della manifestazione, Luciano Alonzo la nona edizione  di “Atri a tavola”, una delle più importanti rassegne della regione dedicate alle eccellenze agroalimentari abruzzesi, organizzata dall’amministrazione comunale di Atri con il patrocinio della Regione Abruzzo. Questo autentico “festival” delle tipicità alimentari locali si terrà nella città ducale martedì 12 e mercoledì 13 luglio, mentre per il mese di agosto le date saranno venerdì 12 e sabato 13.

Per l’assessore al Turismo, Mauro Di Dalmazio, si tratta di

uno degli eventi clou dell’enogastronomia abruzzese che attira ogni anno migliaia di visitatori e che deve il suo successo proprio alla continuità negli anni ed alla scelta vincente di tenersi sempre nelle stesse date.

Olio, vini, formaggi, salumi, conserve alimentari, erbe aromatiche, tartufi cereali, dolci, pasta, miele, liquori e la liquirizia di Atri saranno alcune delle specialità protagoniste di questa nona edizione che nelle quattro sere in calendario animeranno la “via del gusto” nel cuore del centro storico cittadino. Tre dei caratteristici ristoranti del centro storico di Atri presenteranno cene tematiche dedicate ai piatti tipici della cucina locale come la chitarra alla teramana, la pasta alla pecorara ecc.. Inoltre, alle 21 di martedì prossimo, piazza Duomo ospiterà un talk-show sulle eccellenze enogastronomiche mentre mercoledì sarà animata da musiche e balli tradizionali come tarantella, pizzica e tammuriata a cura del gruppo “Terre del Sud”. Di rilievo anche l’idea di proporre nella giornata di apertura un laboratorio sulle tecniche di lavorazione del formaggio. Un’intera area espositiva, infine, sarà dedicata alle creazioni artigianali. Tra le novità di quest’anno la possibilità, in caso di maltempo, di trasferire la manifestazione alle ex scuderie del Palazzo Ducale.