Asl di Teramo, chiesto un incontro con il manager e governatore

Sanità e ospedale: proposta dei sindaci.

TERAMO- Un incontro tra i sindaci del territorio teramano è stato organizzato per la giornata di ieri su invito del sindaco Francesco Mastromauro.

Vi hanno partecipato i primi cittadini di Bellante, Mario Di Pietro, di Mosciano Sant’Angelo Orazio Di Marcello, di Tortoreto Generoso Monti, e con loro, i vicesindaci di Roseto degli Abruzzi, Alfonso Montese, di Morro d’Oro Simone Fasciocco, e di Notaresco Diego Di Bonaventura, quest’ultimo intervenuto anche nelle vesti di consigliere provinciale, nonché Roberto Ciccocelli, consigliere comunale e presidente del comitato per la salvezza dell’ospedale di Giulianova.

Tutti i presenti hanno convenuto sulla validità del tavolo istituzionale venuto a realizzarsi tra i sindaci dei territorio gravitanti sul nosocomio giuliese, sull’opportunità di una interlocuzione costante circa la problematica dell’ospedale e del livello dei servizi sanitari erogati, questioni di grande importanza per il territorio, ma soprattutto sulla necessità di incontrare in tempi brevi, e comunque prima dell’adozione dell’Atto aziendale della ASL di Teramo, il presidente della Regione Chiodi e il manager Varrassi per discutere del futuro della medicina nel territorio di pertinenza e circa le strategie che Regione e ASL intendono adottare per contrastare la mobilità passiva,come ha dichiarato il sindaco Mastromauro:

senza alcuna rivendicazione campanilistica  ma solamente volendo offrire il nostro contributo.