L’Aneme de le Morte: la fotogallery dell’evento a Serramonacesca

SERRAMONACESCA (PE) – Si è svolta mercoledì, 31 ottobre e giovedì 1 novembre nel Centro Storico di Serramonacesca la tradizionale festa intitolata “L’Aneme de le Morte” che punta a far  conoscere  le nostre radici culturali  ed in particolare a far riscoprire  la tradizione popolare abruzzese  legata alle festività  di Ognissanti e di Tutti i Morti.

In tali  giorni i bambini, muniti di una zucca svuotata che sta a rappresentare l’anima dei trapassati  passano per le case dei serresi battendo alla porta. Alla domanda del padrone “ Chi è ?” rispondono “ L’ aneme de le morte“, ricevendo in cambio dolci, monete ,caramelle o altro in una sorta di halloween dalle origini antiche.

Il pomeriggio del 31° è stato dedicato alla musica con La cungreghe de le canture con l’esibizione di gruppi abruzzesi, musiche, canti e balli presso lo stand ed intorno al fuoco e la gara di Du Botte.

L'Aneme de le MorteNel pomeriggio del 1° novembre dopo gli spettacoli itineranti di artisti di strada, racconti, burattini, cantastorie, trucca bambini ecc. a cura del “Teatro del Giardino” e dei “Giullari di Davide Rossi” (che si sono esibiti anche nel tardo pomeriggio con lo spettacolo del mangiafuoco, giochi con il fuoco e i simpatici giullari), si è svolto in concorso dal titolo “La Checocce chiò belle” dedicato appunto ai lavori svolti dai ragazzi e avente come tema la zucca. Tante simpatiche realizzazioni sono sfilate sul palco realizzato nel centro storico con un’apposita giuria a valutarli, con a capo il sindaco del comune, Enrico Marinelli. Successo per la Zucca raffigurante il Pirata dei Caraibi, originali anche la altre realizzazioni da quella raffigurante il personaggio del film Shrek a un Rapper, una medusa,  ma anche una giostra e tante altre.

Tra balli, musica e divertimento si è svolta la consueta sagra con il tema principale protagonista, la zucca, alla base di tante gustose pietanze. Successo di pubblico che ha preso d’assalto il tendone realizzato per l’occasione per assaggiare le specialità preparate per l’evento. Atmosfera ricreata in modo originale con le vie del borgo lasciate appositamente illuminate solo dalle zucche, dai focolari accesi e da altri temi tipici della festa di Halloween. Con le immagini scattate abbiamo cercato di riprodurre in parte quell’atmosfera…