A caldo il dopo Pescara-Foggia. De Carolis: “tante nubi sul tecnico, pari che premia oltre misura”

Paolo De CarolisPESCARA – Al termine della gara tra Pescara e Foggia abbiamo ascoltato ai microfoni de L’Opinionista il giornalista Paolo De Carolis per il suo consueto punto della situazione. Amareggiato per il punteggio e per il gioco espresso dagli uomini di Cuccureddu, evidenzia la difficoltà del periodo ed il pericolo di frattura in primis tra tifosi biancoazzurri e tecnico quindi anche con la stessa società.

Tanti rimpianti e tante nubi, tecnico non amato dalla piazza e che non si sposa bene con le filosofia e tradizione dal calcio pescarese fatto di gioco propositivo, offensivo e molto spettacolare.

Previsioni non buone nel complesso a suo modo di vedere per il mister Cuccureddu, tanto che non esclude la possibilità di un esonero a breve scadenza.

Un Pescara che soffre e stenta, non riesce a valorizzare il patrimonio tecnico di uomini che ha in rosa.

Importante per De Carolis evitare di far sviluppare una frattura con i tifosi e per questo si appella al buon senso della società sostenendo che:

occorrono decisioni immediate e coerenti.

Per quanto riguarda più strettamente la gara dell’Adriatico il pari tra le due squadre è da vedere come:

Un risultato che premia oltre misura il Pescara viste le occasioni, alcune delle quali clamorose, fallite dai satanelli.

ascolta l’intervista a caldo nel dopo partita di Pescara-Foggia-De Carolis