19 e 20 settembre: Ligabue vicino all’Abruzzo

Il cantante emiliano Luciano Ligabue dimostra ancora una volta la sua sensibilità con un gesto di solidariètà per i connazionali colpiti dal sisma. Sabato 19 e domenica 20 settembre terrà due nuovi concerti nell’Arena di Verona per il popolo abruzzese terremotato.

Questa iniziativa rientra nel progetto del cantante di otto concerti dal 24 settembre al 4 ottobre a Verona in cui il rocker suonerà accompagnato dalla sua band: Federico Poggipollini (chitarra), Niccolò Bossini (chitarra), José Fiorilli (tastiere), Luciano Luisi (tastiere e programmazioni), Michael Urbano (batteria), Kaveh Rastegar (basso) e da 70 musicisti dell’Orchestra dell’Arena di Verona diretta dal maestro Marco Sabiu.

I biglietti sono andati a ruba infatti gli ultimi 2000 biglietti disponibili sono per la data del 20 settembre, con i quali si raggiungeranno le 120.000 presenze in dieci date! Pare che Ligabue abbia accolto volentieri, insieme alla societa’ organizzatrice degli eventi F&P Group e alla societa’ produttrice Riserva Rossa, l’invito del Comune di Verona di aiutare l’Abruzzo con questo progetto denominato VERONA PER L’ABRUZZO e coordinato dalla Fondazione Arena di Verona e da Arena Extra.

La raccolta fondi servirà per la costruzione di prefabbricati nella zona colpita dal sisma ed è già partita con la somma di 170.000 euro messa a disposizione da Ligabue stesso, Riserva Rossa, F&P Group, Comune di Verona , Fondazione Arena di Verona e Arena Extra. Inoltre durante tutto il mese di settembre verranno allestite altre iniziative per sensibilizzare la cittadinanza e “il popolo del rock” a partecipare alla raccolta.

Con questo progetto Ligabue non dimentica l’impegno a favore dell’ambiente aderendo al progetto Impatto Zero® di LifeGate:compensando tutte le emissioni di CO2 generate con i concerti dell’Arena con la creazione di una nuova foresta di oltre 62.000 mq.