“Viaggio nel microcosmo femminile”: domenica Monica Maggi apre la rassegna alla Microgalleria di Pescara

PESCARA – Comincia domenica 29 novembre la prima microrassegna alla Microgalleria via Genova 42 a Pescara: in “Viaggio nel microcosmo femminile”, che si svolgerà in alcuni appuntamenti fino alla fine di dicembre, ogni artista avrà l’unico compito di rappresentare al meglio se stessa. Nessun filtro sarà posto all’espressione artistica. Nessuna scelta di opere verrà effettuata dalla direzione artistica. La microrassegna avrà il tema dell’essere puro, come nel momento della nascita dell’opera d’arte. L’unica imposizione sarà scegliere le opere che più fanno parte del proprio percorso.

Nella galleria di Marco Mazzei e Massimo Maresca domenica 29 novembre dalle 19 alle 22 sarà visitabile “Bent?”, un’esposizione di circa 15 foto del pranzo a sacco tipico giapponese (i bent?, appunto), che l’autrice Monica Maggi ha prima preparato e poi fotografato. Sono porzioni singole diffuse nella cucina giapponese, preparate per esser portate fuori casa o consumate all‘aperto.

Così spiega Monica Maggi:

Adoro cucinare, ma per il mio lavoro sono spesso costretta a mangiare fuori casa, come del resto moltissime persone. Quando ho scoperto questa pratica giapponese di confezionamento del pranzo “al sacco” ho capito che, quando arriva ora di mangiare, il momento dell’apertura della scatolina è un momento felice.

Un bent? tradizionale è composto da riso, pesce o carne, e uno o più contorni di verdura; può essere custodito in contenitori in plastica monouso o persino laccati fatti a mano. Nonostante si possa comprare in molti negozi (i bent? shop) in tutto il Giappone, è comune che le persone spendano tempo ed energie per preparare per se stessi e/o per i propri familiari questi piccoli pranzi al sacco.  Il cibo è sistemato in composizioni più o meno elaborate esteticamente in modo da formare incantevoli paesaggi da gustare prima di tutto con gli occhi.

La Microgalleria è pensata come “deposito per opere dell’ingegno” ed è grande (anzi piccola) 12 metri quadri. Nasce come nuovo spazio di promozione per quegli artisti che  vogliono dialogare con la città. Le uniche forme espressive del deposito saranno, infatti, brevi performance e mostre lampo.

Durante “Bent?” ci saranno micro bent? per tutti, accompagnati da vini della Cantina Zaccagnini.

Monica Maggi nasce ad Ancona nel 1971. Vive e lavora come architetto, grafico e web designer a Pescara da un bel po’. Ha una grande passione per le cose molto manuali o molto digitali e convive con una gatta che si chiama Lucy.